Dipendenze e giovani: se ne parla in un convegno in sala Pegaso

“Dove vanno i nostri ragazzi e le nostre famiglie” è il titolo del convegno sulla complessa tematica delle dipendenze, in programma a Grosseto, sabato 20 ottobre, dalle 9 alle 13.30, nella sala Pegaso del Palazzo della Provincia.

In una società sempre più globalizzata e frenetica – affermano gli organizzatorise vuoi essere un genitore aggiornato e responsabile non puoi mancare a questo incontro“.

L’iniziativa è promossa dalle associazioni Acat Green e Acat Nord di Grosseto, in collaborazione con Cittadinanzattiva Toscana, nell’ambito del progetto “Dialogo”.

Le due associazioni Acat si occupano sul territorio delle persone con problemi di alcol correlati ad altri comportamenti a rischio per la salute.

Acat Green e Acat Nord – spiega Simonetta Zamarchi, referente del convegno per Acat Green – svolgono due tipi di azioni: preventiva-formativa, attraverso convegni, giornate e corsi di sensibilizzazione e d’intervento, attraverso volontari opportunamente formati, che nei Club territoriali (ogni quartiere della città di Grosseto ne è dotato), applicano la metodologia che mette al centro del proprio operato la persona con i suoi comportamenti, il suo stile di vita, la sua famiglia e agisce senza terapie mediche utilizzando il dialogo, la condivisione e l’ascolto. In Italia sono circa 2000 i Club che operano in questo modo“.

Questo convegno – commenta Maria Platter, responsabile del progetto ‘Dialogo’ per Cittadinanzattiva Toscana – rientra nelle iniziative promosse sul territorio da Cittadinanzattiva Toscana con il progetto ‘Dialogo’. Un progetto, realizzato con il contributo della Regione Toscana, che ci vede impegnati su tutto il territorio regionale in un anno di lavoro, tra seminari, laboratori e iniziative pubbliche che affrontano tematiche specifiche, con l’obiettivo di aumentare le informazioni a disposizione dei cittadini per creare occasioni di conoscenza e di dialogo tra associazioni, istituzioni, operatori sanitari e le comunità locali“.

Il convegno aprirà con il saluto dell’assessore alle politiche Sociali del Comune di Grosseto Mirella Milli. Seguirà l’intervento di Giuseppe Corlito, alcologo, psichiatra e psicoterapeuta, che parlerà delle bevande alcoliche “Less is better”.

Edvige Facchi, responsabile Ufsma Amiata-zona grossetana-colline metallifere della Asl sud est, tratterà il tema “Salute mentale di comunità e uso di sostanze”, a seguire Sabina Carucci, dirigente medico del pronto soccorso Grosseto, con “Alcol e sostanze psicotiche a Grosseto – Rapporto con l’età adolescenziale”. L’intervento di Fabio Falorni, responsabile del Serd di Grosseto, sarà “Vecchie e nuove dipendenze ed abusi mediatici. Focus su adolescenti”. Alberto Alparone, medico superiore della Polizia di Stato, interverrà invece sul “Rapporto tra i giovani e la legge”. Infine Maria Platter, responsabile del progetto “Dialogo” di Cittadinanzattiva Toscana, affronterà il tema “Partecipazione e dialogo sono rimedi alla solitudine giovanile?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top