AmbienteColline del Fiora

Verso la Green Community delle Colline Metallifere: se ne parla in un convegno

L'iniziativa è in programma giovedì 24 novembre

Il numero delle imprese agricole biologiche nel territorio del Parco nazionale delle Colline Metallifere, di quelle femminili e le start up eco innovative. Poi, i dati aggiornati sul turismo e i progetti innovativi sul turismo sostenibile, le dinamiche demografiche e le prestazioni di raccolta differenziata e di gestione delle acque del territorio.

Tutti questi dati, e molto altro, saranno i temi del convegno “Strategie di rigenerazione ambientale, sociale ed economica dei territori. Verso la green community delle Colline Metallifere”, in programma giovedì 24 novembre, dalle 9.30 alle 17.00, nella sede del Parco nazionale delle Colline Metallifere, che lo ha organizzato (piazzale Livello +240, Pozzo Impero, a Gavorrano), in collaborazione con la Fondazione per lo sviluppo sostenibile.

Vi parteciperanno personalità politiche e specialisti di settore nazionali e regionali. Tra questi: la presidente del Parco delle Colline Metallifere Lidia Bai, Edo Ronchi, presidente della Fondazione per lo sviluppo sostenibile, l’onorevole Marco Simiani (della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati), Giampiero Sammuri, presidente di Federparchi, Giampiero Mazzocchi, di Crea Cnr, Andrea Brogioni, del Gal Far Maremma, Andrea Fratorni, dell’Associazione industriali Toscana Sud, Francesco Tapinassi, direttore di Toscana Promozione Turistica, i sindaci dei Comuni del Parco.

Previsto anche l’intervento del presidente della Regione Eugenio Giani, mentre il dibattito, diviso in due sezioni, sarà moderato dalla direttrice del Parco Alessandra Casini e dal direttore della Fondazione per lo sviluppo sostenibile Raimondo Orsini.

La giornata intende fare luce sullo stato dell’arte del lungo lavoro sullo sviluppo sostenibile promosso dal Parco da diversi anni e indagare il ruolo e le opportunità offerte dalle green community, aggregazioni di enti territoriali che sviluppano politiche di valorizzazione economica e sociale basate sull’innovazione ambientale e sull’uso sostenibile delle risorse naturali.

“I nostri dati sono tutti molto confortanti – spiega Lidia Baiperché il Parco da alcuni anni si sta impegnando in questa direzione monitorando e supportando buone pratiche sostenibili promosse da aziende e amministrazioni e avendo elaborato, in collaborazione con la Fondazione per lo sviluppo sostenibile, un Piano per la green economy che permetta la realizzazione di auspicabili scenari di transizione ecologica. Questo convegno sarà un momento molto importante anche per confrontarsi con l’esperienza anche di altre comunità che hanno già avviato questo percorso. Inoltre, la partecipazione di alcuni dei massimi esperti italiani in materia di green economy consentirà di approfondire indirizzi programmatici, progetti e strumenti finanziari utili a supportare nei prossimi anni la transizione ecologica dei territori. Il mio auspicio è quello di vedere un ampia partecipazione da parte degli imprenditori, addetti ai lavori, professionisti ma anche dei cittadini, perché sarà questo uno dei temi per il futuro del nostro territorio, su cui anche il Parco può portare il proprio contributo”.

La partecipazione al convegno è libera, ma è necessario registrarsi a questo link: https://form.jotform.com/223132820406343.

Per informazioni: telefono 0566.844247, e- mail: papa@susdef.it

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button