Pubblicato il: 3 Dicembre 2015 alle 16:55

AgricolturaFollonica

Produzione dell’olio italiano di qualità: se ne parla in un convegno a Follonica

Germoplasma, ambiente, alimentazione: “La produzione oleicola Italiana di qualità secondo il Cnr” è il titolo dell’interessante convegno in programma venerdì 4 dicembre alla stazione sperimentale del Cnr – Ivalsa di Follonica.

L’Istituto di valorizzazione del legno e delle specie arboree (Ivalsa) del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) possiede al podere di Santa Paolina (nella foto), nella città del golfo, una delle più vaste collezioni mondiali di varietà di olivo (circa 950 piante). L’ ente è impegnato da anni in progetti innovativi legati alla valorizzazione dell’olio extra vergine di oliva, con uno scambio proficuo tra aziende private e mondo della ricerca, tra affermate imprese del settore agro-industriale, agricoltori e territorio per fare sistema, valorizzare, proteggere ed innalzare la qualità.

L’enorme patrimonio di biodiversità delle piante di olivo presenti a Follonica – dichiara Claudio Cantini, responsabile dei progetti Ivalsa – ha già fornito informazioni importanti sulle potenzialità degli oli monovarietali e potrà essere di grande utilità in diversi campi della ricerca sia di base che applicata”.

Mauro Centritto, direttore del Cnr – Ivalsa, afferma che “l’Italia deve puntare di più sull’ elevata qualità, a differenza della Spagna, frutto della nostra cultura, storia e territorio, e quindi sulla biodiversità, considerato che nel mondo esistono circa 1612 varietà di olivo; di queste, ben 538 sono italiane e di cui 80 toscane”.

Il programma

L’agenda dell’appuntamento prevede, dalle 10.45 alle 13.40, i saluti di Mauro Centritto. Luigi Nicolais (presidente del Cnr), Francesco Loreto (Direttore del dipartimento di scienze bioagroalimentari del Cnr), Andrea Benini (sindaco di Follonica), Oreste Giuliani (sindaco di Pescia e presidente dell’Unicem Toscana). Moderatore è Max Mizzau Perczel.

Le presentazioni sono a cura di Claudio Cantini (Ivalsa – Cnr), Gianfranco Peluso (Bioscienze e biorisorse Ibbr – Cnr), Gian Luigi Rosso (Scienze agroalimentazione Isa – Cnr).

Per le aziende interverranno Mario Tomasoni (Aeb Group), Franco Tettamanzi (Diagro srl), Michel Manica (Manica Spa), Daniele Vestri (Vestri Cioccolato), Mario Pacini (Co.Ri.Pro – Olvi di Pescia), Armando Manni (Manni).

Seguiranno un dibattito e l’assaggio guidato degli alimenti (Claudio Cantini e Graziano Sani) di oli varietali dal germoplasma, cacao dall’olio extravergine.

Il centro sperimentale Santa Paolina è situato nel comune follonichese, sulla vecchia Aurelia, a metà tra l’incroci Bicocchi, a nord, e Rondelli, a sud.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su