CronacaGrossetoIn evidenza
Di tendenza

Controlli della Polizia nel palazzo ex Rama: identificate 50 persone

Proseguono i servizi straordinari di controllo del territorio disposti dal Questore di Grosseto Antonio Mannoni con l’obiettivo di assicurare e mantenere, attraverso una costante attività di prevenzione e presenza sul territorio, le condizioni per un’autentica tranquillità pubblica, aumentando la percezione di sicurezza dei cittadini.

Anche a seguito di segnalazioni da parte della cittadinanza, nel corso della settimana scorsa, la Questura ha effettuato mirati servizi di controllo del territorio con l’impiego delle volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura, finalizzato al controllo di alcune zone cittadine interessate da situazioni di degrado e da fenomeni di criminalità.

L’attività svolta, nello specifico nei giorni scorsi, ha interessato anche il palazzo di via Oberdan, l’“ex Rama”, e le vie limitrofe. I controlli sono stati indirizzati all’identificazione di persone italiane e straniere .che solitamente stazionano e occupano, fino a tarda sera gli spazi esterni dell’edificio, come segnalato ripetutamente da diversi condomini e vicini della zona.

Questi interventi, realizzati principalmente in orari serali e notturni, hanno permesso di identificare complessivamente 50 persone, tra cui molti giovanissimi che stazionavano consumando alimenti all’interno del cortile. Gli stessi venivano fatti allontanare prontamente in quanto nessuno di loro risultava essere residente all’interno del palazzo.

Tra gli stranieri controllati uno di questi è risultato sprovvisto di permesso di soggiorno ed è stato accompagnato all’Ufficio Immigrazione, dove sono state avviate le procedure per l’espulsione dal territorio nazionale.

Con l’ausilio di pattuglie a piedi, sono stati inoltre controllati i cortili interni, i garage sotterranei e le quattro rampe di scale che conducono ai parcheggi. Sono state rilevate tracce riconducibili al consumo di sostanze stupefacenti. In particolare, nei garage e nelle rampe delle scale sono stati notati numerosi ritagli circolari di nylon usati comunemente per il confezionamento di droga, nonché alcuni cappucci di aghi di siringhe.

Analoghe attività di controllo del territorio verranno ripetute nelle prossime settimane sia nei pressi del palazzo di via Oberdan che nelle zone cittadine interessate da situazioni di degrado e da fenomeni di illegalità.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button