Pubblicato il: 17 Settembre 2019 alle 17:34

Cronaca

Controlli a tappeto della Polizia Stradale: ritirate 25 patenti e tolti 1.579 punti

I controlli hanno interessato 1.686 persone e 1.640 veicoli

Fine settimana di intenso lavoro per la Polizia Stradale in Toscana, che ha registrato un movimento di veicoli molto intenso e favorito dal clima estivo. Il dispositivo è stato attuato da 527 equipaggi, supportati dall’elicottero dell’8° Reparto Volo della Polizia di Stato, che hanno proceduto al ritiro di 25 patenti, alla decurtazione di 1.579 punti e all’arresto di 3 malviventi.

I controlli hanno interessato 1.686 persone e 1.640 veicoli, con 523 infrazioni accertate e 15 conducenti positivi all’etilometro. Gli autovelox e i telelaser hanno pizzicato 410 veicoli che correvano troppo e sui proprietari sono in corso accertamenti per giungere alla notifica dei verbali. Ad altri 115 automobilisti è stato intimato l’alt sul posto per contestare l’eccesso di velocità, mentre 61 erano senza cinture e 19 quelli con il telefonino in mano, rimasti molto sorpresi quando hanno visto spuntare la paletta della Polstrada dalle auto civetta.

Gli incidenti rilevati sono stati 25, di cui quello mortale a Livorno, mentre gli interventi di soccorso 176, la gran parte dovuti ad avarie meccaniche.

I 3 arresti sono stati effettuati sul tratto aretino dell’A/1, dove la Sottosezione di Battifolle ha monitorato i veicoli in transito, bloccando due Volkswagen, una Polo e una Golf, con a bordo vecchie conoscenze delle forze dell’ordine. Al volante della Polo, fermata giovedì nel Valdarno, c’era un italiano di 40 anni, originario di Napoli e senza patente, ma già denunciato a luglio di quest’anno per stupefacenti e ricettazione. Lui ha provato a rimanere calmo, ma è stato inutile, poiché gli investigatori lo avevano riconosciuto, perquisendogli l’auto e trovando nascoste nella tappezzeria del tetto due carte d’identità false, oltre a un assegno da dodicimila euro scoperto. L’uomo è stato arrestato per il possesso di quei documenti taroccati e messo a disposizione della Procura di Arezzo.

A bordo della Golf, venerdì scorso, c’erano due algerini residenti nel casertano e nel bolognese che, alla vista della pattuglia, hanno provato a dileguarsi, ma sono stati bloccati in Valdichiana. I due stavano trasportando 7 chili di hashish, nascosto in uno zaino riposto nel vano della ruota di scorta. Volevano piazzarla sul mercato nero e ricavarci circa 20.000 euro, ma il loro progetto è sfumato, poiché sono stati arrestati dalla Polstrada, che ha sequestrato la Golf e la droga.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su