CronacaGrosseto

Controlli nei locali notturni della costa: sanzionato chiosco che serviva alcolici ai minori

Nell’ambito dei servizi di controllo dei luoghi e dei locali della movida in provincia, disposti dal Questore di Grosseto, la Polizia Amministrativa della Questura ha effettuato nel week end scorso, numerosi controlli nei locali notturni della costa maremmana e in particolare nel comune di Monte Argentario ed a Marina di Grosseto, al fine di arginare i vari fenomeni di illegalità connessi anche alla somministrazione di bevande alcoliche.

I controlli sono stati rafforzati negli ultimi mesi, da quando è stato notato che il consumo di alcolici tra i giovanissimi è cresciuto di giorno in giorno, diventando un fenomeno sempre più preoccupante e che in molti casi sfocia in problematiche molto più importanti di disagio giovanile.    

Grazie all’attività posta in essere dagli agenti della Polizia di Stato in borghese, è stato individuato un chiosco/bar, prevalentemente frequentato da minori, ove il gestore serviva alcolici e superalcolici proprio a questa categoria di utenti. Per tale motivazione il gestore è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per somministrazione di alcolici a minori di anni 16 ed i giovani venivano affidati alle cure dei propri genitori. 

La Questura, a tal proposito, ricorda che la normativa nazionale prevede la sanzione da 250 a mille euro nei confronti di chi vende alcolici a minori. In caso di recidiva si applica la sanzione da 500 a 2mila euro, con sospensione dell’attività per tre mesi. Il divieto riguarda i minori di anni 18, ultra sedicenni, mentre la somministrazione di alcolici ai minori di anni 16 è sanzionata penalmente dall’articolo 689 del Codice Penale che prevede l’arresto fino ad un anno.

Nel corso dei controlli effettuati nelle discoteche e negli stabilimenti balneari, al fine di accertare il rispetto delle prescrizioni imposte dalle autorità ai locali di pubblico spettacolo ed arginare l’abusivismo negli operatori della sicurezza, con particolare attenzione alle regole di “Safety e Security”, gli agenti hanno sanzionato anche un’agenzia di sicurezza con una contravvenzione di 1666,67 euro per aver utilizzato addetti ai servizi di controllo, sprovvisti della relativa autorizzazione.

La sicurezza nei locali notturni maremmani e degli utenti degli stessi nella stagione estiva, resta una delle priorità della Polizia di Stato. 

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button