Pubblicato il: 16 Dicembre 2019 alle 12:39

AttualitàGrosseto

Contributo del Comune di Grosseto alla Fondazione Il Sole

La Fondazione Il Sole Onlus risponde al problema di dare un futuro a un figlio o ad una figlia disabile

Un contributo di 2.600 euro a sostegno della attività della Fondazione Il Sole: lo ha deciso la Giunta comunale.

Lo statuto del Comune di Grosseto riconosce e favorisce l’apporto delle organizzazioni di volontariato al conseguimento di finalità di interesse pubblico e ne valorizza l’impegno sociale – spiegano Mirella Milli, assessore alle politiche sociali, e l’assessore al bilancio, Giacomo Cerboni -. Per questo siamo stati concordi nel volere sostenere una realtà così importante della nostra città, impegnata da sempre ed in prima linea nell’offrire concretezza di aiuto alle categorie fragili e alle loro famiglie. Questo piccolo segnale che vogliamo dare è un riconoscimento al Sole nel voler, con tenacia, contribuire in maniera efficace in servizi essenziali alla persona“.

La Fondazione Il Sole Onlus opera in favore di bambini, ragazzi e giovani colpiti da gravi forme di disabilità dovute a malattie congenite o acquisite e a sostegno delle loro famiglie. Con il progetto Il Sole l’intento della Fondazione è quello della realizzazione e della gestione di case famiglia per dare una risposta qualitativamente elevata a situazioni di reale emergenza, per esempio nei casi di un ricovero ospedaliero di un genitore o dell’unico genitore rimasto e di promuovere servizi nella logica del “durante noi”. Attraverso le residenze per disabili si vuole fornire una risposta di qualità alle persone che non possono più essere accudite in famiglia.

La Fondazione Il Sole Onlus risponde al problema di dare un futuro a un figlio o ad una figlia disabile, questione vissuta con particolare angoscia dai genitori, la prospettiva del “dopo di noi” o dell’impossibilità di accudire i propri figli per i limiti connessi al progredire dell’età; inoltre, questo progetto vuole costituire un’offerta di strutture assistenziali adeguate per le persone disabili non autosufficienti nel territorio grossetano.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su