Pubblicato il: 7 Ottobre 2013 alle 18:23

Colline MetallifereCronacaIn evidenza

Continuano senza sosta le ricerche del turista svizzero disperso. Domani in arrivo le unità cinofile della Polizia

Continuano senza sosta le ricerche di Markus Link, il turista svizzero di 43 anni scomparso sabato notte a causa dello straripamento del torrente Satello, nei pressi di Massa Marittima.

Le forze dell’ordine, le squadre dei Vigili del Fuoco e della Protezione civile, coordinate dalla Prefettura di Grosseto, scandagliano ininterrottamente la zona alla ricerca del disperso.

A partire da domani mattina, il team di ricercatori sarà potenziato con l’arrivo delle unità cinofile della Polizia di Stato, specializzate per la ricerca e il soccorso di persone.

Si tratta di unità che hanno ricevuto una formazione specifica, attraverso rigorosi protocolli, e sono addestrate in particolar modo per la ricerca di cadaveri e tracce ematiche, anche occulte; inoltre, riescono ad individuare tracce anche in corsi d’acqua, dall’asciutto, fiutando le sostanze liberate dalla decomposizione dei corpi.

Queste unità cinofile della Polizia sono munite di apposite attrezzature, i conduttori hanno la qualifica di manovratore di corda,  mentre i cani sono dotati di imbragature che consentono loro di raggiungere anche le zone più impervie od accidentate; inoltre, le unità hanno in dotazione un equipaggiamento alpinistico, con salvagente e gps.

Uno dei due cani inviati per le ricerche ha contribuito in modo determinante, nel giugno scorso, alle attività di ricerca e al ritrovamento del corpo di Samanta Fava, murata in un’abitazione del centro di Fontechiari, nei pressi di Sora, in provincia di Frosinone.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su