GrossetoScuola

“Contesti di benessere e di apprendimento”: educatori e insegnanti tirano le somme sulla formazione

La formazione è stata rivolta a educatori dei nidi di infanzia a titolarità pubblica e privata e insegnanti della scuola dell'infanzia

Il convegno di oggi e domani all’hotel Granduca, dal titolo “Contesti di benessere e di apprendimento“, costituisce la conclusione del percorso formativo realizzato nell’anno educativo 2018/2019 dal Coordinamento pedagogico del Comune di Grosseto con i fondi regionali destinati al Pez, il “Progetto educativo zonale“.

La formazione è stata rivolta a educatori dei nidi di infanzia a titolarità pubblica e privata e insegnanti della scuola dell’infanzia paritaria e statale di tutta la zona grossetana, che comprende i Comuni di Grosseto (capofila), Campagnatico, Castiglione della Pescaia, Civitella Paganico, Roccastrada e Scansano.

Tale momento è stato pensato per valorizzare ulteriormente il processo formativo promosso nella zona, offrendo uno spazio dedicato alla condivisione dell’esperienza e delle riflessioni emerse nell’ambito del percorso da parte degli educatori e degli insegnanti, che ne sono stati attivi protagonisti.

Il tema centrale – sul quale la formazione di quest’anno ha posto la sua attenzione – riguarda l’organizzazione e il funzionamento dell’ambiente nei contesti educativi pensati per i bambini da zero a sei anni, e si è dipanato a partire dalla condivisione delle progettualità, delle idee e dei vissuti all’interno dei gruppi, che sono stati condotti da pedagogiste dell’associazione culturale Crescere di Pistoia nel periodo compreso da marzo a maggio di questo anno.

Ogni gruppo, eterogeneo e composto da circa 25 professionisti tra educatori di nido e insegnanti della scuola dell’infanzia, si è incontrato periodicamente per quattro appuntamenti con i formatori, i quali hanno attivamente sollecitato le riflessioni di ciascuno e sono stati riferimento per accompagnare nel percorso i soggetti in formazione. Questo perché la formazione congiunta costituisce per tutto il sistema dei servizi per l’infanzia 0-6 della zona un momento di grande valore, in quanto favorisce la loro qualificazione, la socializzazione e la valorizzazione delle buone pratiche poste in essere, atte a rilanciare azioni di miglioramento e una migliore offerta di qualità, coerente e integrata. Inoltre, l’incontro e il confronto tra educatori dei nidi e insegnanti della scuola dell’infanzia è un’occasione preziosa e imperdibile per promuovere una dimensione di continuità dell’offerta, che si esplica in una proficua conoscenza reciproca pur mantenendo le specificità e le peculiarità di cui ciascun servizio è significativo portatore.

Testimonianza di questa importanza è offerta dalla storia della formazione congiunta nella zona grossetana, che ha visto negli anni un progressivo e lineare aumento delle adesioni, in particolar modo da parte delle insegnanti della scuola dell’infanzia di tutti gli istituti comprensivi coinvolti. A sostegno di quanto già rilevato, nel corrente anno il percorso ha visto il coinvolgimento di 150 professionisti, con un numero significativo del comparto da tre a sei anni.

“È evidente come tale risposta ci gratifichi e confermi che stiamo camminando nella giusta direzione – affermano il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore ai servizi educativi Chiara Veltroni -. Proseguiremo nel lavoro di sensibilizzazione su tutto il territorio, in quanto i risultati ed il confronto continuo con gli operatori dei servizi da zero a sei anni ci conferma l’importanza del ruolo della formazione come valore fondante la professionalità educativa. Il tutto, ci teniamo a sottolinearlo come amministrazione, nel segno costante del dialogo, dell’ascolto delle esperienze e delle necessità di chi lavora in tale ambito e nell’interesse primario per il benessere dei nostri bambini“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button