AttualitàGrosseto

Giornata dei diritti delle persone con disabilità, la Consulta: “A Grosseto tante barriere da abbattere”

“Anche quest’anno il 3 dicembre, come Consulta comunale sulle persone con disabilità, sentiamo fortemente la necessità di ricordare a tutti che oggi ricorre la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità”.

A dichiararlo, in un comunicato, è la Consulta comunale per la disabilità di Grosseto.

“Questa giornata fu istituita nel 1992, è stata indetta dalle Nazioni Unite dal 1981 ed è diventata mondiale nel 1992. La Giornata mira ad aumentare la consapevolezza verso la comprensione dei problemi connessi alle diverse abilità e l’impegno per garantire la dignità, i diritti e il benessere delle persone con disabilità così come sancito nella Convenzione sui diritti delle persone con disabilità – continua la nota. Sulla base di molti decenni di lavoro delle Nazioni Unite nel campo della disabilità, si è operato per migliorare ha ulteriormente i diritti e il benessere delle persone con disabilità in attuazione dello sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite dell’Agenda 2030. Anche in questo 2022, l’Onu promuove i valori e individua come impegno primario il superamento delle barriere fisiche, cognitive, sensoriali e culturali soprattutto nei luoghi della cultura, con lo slogan dello scorso anno: ‘Un giorno all’anno tutto l’anno‘”.

“La Giornata ha lo scopo di sensibilizzare sul tema del diritto universale a prendere parte attivamente ad ogni ambito della vita sociale; di stimolare il dibattito ed il confronto sulla necessità di dar luogo ad una società equa e dialogante; di contribuire al superamento di ogni forma di barriera compresi il razzismo e l’esclusione – prosegue il comunicato -. Questa ricorrenza si iscrive in un più ampio contesto di ripartenza, di contrasto alle discriminazioni di ogni genere e di incremento delle prospettive di crescita e di coesione sociale e, in particolare, in quelli inerenti alla qualità dell’educazione, alla riduzione delle disuguaglianze e al rafforzamento del dialogo tra i popoli“.

“Come Consulta comunale, istituita ufficialmente nel 2014, ‘embrionale’ nel 1992, del territorio grossetano, occupandoci del mondo della disabilità, ‘consultandoci’ con l’istituzione, sentiamo la necessità di poter lavorare con i cittadini per migliorare:

  • la non discriminazione;
  • la piena ed effettiva partecipazione e inclusione nella società;
  • il rispetto per la differenza e l’accettazione delle persone con disabilità come parte della diversità umana e dell’umanità stessa;
  • la parità di opportunità;
  • l’accessibilità;
  • la volontà di garantire sempre più il diritto di tutti alla partecipazione alla vita;
  • l’accesso ai luoghi ed ai contenuti del patrimonio culturale.

Troppe barriere ancora da superare nella nostra città, strutturali, di comunicazione, culturali… persino sensoriali dato che il nostro regolamento comunale ancora disattende attenzione su necessità verso le persone sorde e non vedenti, senza dimenticarci della pavimentazione del centro storico. Come Consulta vorremmo fare tutto il nostro possibile per rendere la città migliore – termina il comunicato -. Un percorso articolato di collaborazioni decennali tra Comune di Grosseto e molte associazioni di categoria che, con pazienza e tenacia, hanno portato piccoli e costanti cambiamenti, miglioramenti, ma molto resta ancora da fare. Far partecipe tutta la cittadinanza in un momento come il Natale è buono, ben augurante e noi tutti ci crediamo nel condividere un cambiamento culturale della nostra Grosseto. Con l’occasione vi invitiamo a venire a conoscerci il 15 dicembre, dalle 15.30 alla 19.30, in piazza Duomo, presso la ‘Cittadella solidale’ nel contesto della manifestazione ‘Natale a Grosseto’”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button