Pubblicato il: 2 Febbraio 2019 alle 10:26

GrossetoScuola

“Liberi tutti”: ecco il concorso riservato agli studenti per una creatività senza barriere

Gli studenti delle scuole superiori del territorio comunale sono invitati a partecipare al concorso “Liberi tutti – Idee, proposte, progetti per una società senza barriere“.

I partecipanti potranno scegliere tra varie forme d’espressione, approcciandosi con la parola scritta (racconti, poesie, articoli), le arti visive (foto, pitture, sculture) o musicali (coreografie e/o musiche), oppure presentando progetti o creando eventi. Il concorso è promosso e organizzato dalla Consulta comunale per la disabilità, in collaborazione con l’assessorato alle politiche sociali e all’Ufficio scolastico provinciale.

Il filo conduttore dei lavori è quello della disabilità, l’obiettivo è quello di promuovere una coscienza e ancor più una cultura civica che si possa tradurre, nella vita di tutti i giorni, in comportamenti inclusivi, rispettosi e solidali nei confronti delle persone in difficoltà.

Queste iniziative hanno un ruolo formativo molto importante – precisano il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore Mirella Milli -. Partiamo dai nostri giovani per promuovere una sensibilità ed una coscienza sociale forte e consapevole, tale da favorire un confronto e un approccio positivo, aperto e inclusivo verso quei soggetti in varie condizioni di difficoltà. L’obiettivo è rompere le barriere che ci separano da ciò che apparentemente ci si presenta come diverso, e di stimolare nei nostri ragazzi una riflessione, anche una discussione, fino ad elaborare delle produzioni che possano sensibilizzarli“.

I partecipanti, in gruppo o singolarmente, potranno scegliere di cimentarsi in una delle seguenti produzioni: racconto breve, testo poetico o articolo di giornale; fotografia, disegno o presentazione, pittura, scultura, progetto (architettonico, html, etc.), soggetto coreografico e/o musicale, creazione di un evento.

Una speciale giuria, presieduta dall’assessore alle politiche sociali Mirella Milli, selezionerà i quattro progetti vincitori, che saranno premiati con 250 euro ciascuno. È inoltre previsto un premio di 500 euro per la scuola che fornirà il maggior numero di produzioni. Prossimamente sarà stabilità la data della cerimonia di premiazione, prevista comunque entro la fine dell’anno scolastico.

Vorremmo ringraziare l’amministrazione comunale per il sostegno ricevuto – ricorda il presidente della Consulta comunale per la disabilità, Luciana Pericci -. Confidiamo nella già sperimentata creatività dei ragazzi, nelle loro potenzialità espressive e nel loro sguardo originale e chiediamo loro un momento di riflessione. I giovani sono figli della loro età e del nostro tempo, un tempo pieno di contrasti, superficialità, un’epoca distratta e distraente. Un momento di attenzione sulla diversità intesa come portatrice di valore, di ricchezza e non di un peso. Parliamo di una dimensione purtroppo ancora circondata da barriere culturali e remore, spesso soffocanti. Per questo siamo convinti che conoscere ci renda liberi, perciò ‘liberi tutti’. Il concorso infine vuole rappresentare un momento di riflessione anche sul loro stato, sul valore dell’integrità e del benessere“.

Per leggere il regolamento e partecipare al concorso è possibile fare riferimento al sito internet del Comune di Grosseto, nella sezione “Novità”, all’indirizzo: https://new.comune.grosseto.it/web/novita/regolamento-concorso-liberi-tutti-2018-19/.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su