CronacaIn evidenza

“Concordia”: quinto giorno di udienza al Moderno

Grosseto. Quinto giorno di udienza quello che si aprirà questa mattina al teatro “Moderno” di Grosseto per il processo “Concordia”.

Foto di Fiorenzo Linicchi

Ieri è stato il giorno di Schettino, che con un colpo di scena ha chiesto ed ottenuto di parlare con i periti.
Qualche istante di botta e risposta con l’ammiraglio Giuseppe Cavo Dragoni, capo dei consulenti. Dialogo che ha assunto toni accesi e che è proseguito durante la pausa.

Schettino  ha spiegato alcune fasi della manovra a sua difesa. Continua così lo scontro con la procura che ieri ha mostrato anche un video per evidenziare la manovra effettuata dal comandante prima e dopo l’impatto.

E continua anche lo scontro tra i legali di Schettino e la Costa Crociera Spa. I primi accusano la compagnia del malfunzionamento di alcune apparecchiature e della scarsa preparazione del personale di bordo, i secondi invece hanno giustificato il licenziamento. Abbandono della nave non può che prevedere tale decisione.

Inoltre la Costa Crociere Spa ha presentato i certificati di abilitazione, documenti dove si testimonia la preparazione del personale, elementi che nella maxi-perizia erano assenti.
Schettino viene inoltro accusato di non aver avvisato lui stesso la capitaneria.

Giornata quella di oggi che chiude una settimana che ha visto l’ex comandante battagliero e  pronto a lottare su tutti i fronti.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button