Cultura & SpettacoliGrosseto

“La voce di ogni strumento”: un concerto di piano ed archi chiude la stagione musicale

L’ultimo appuntamento della sesta stagione musicale de “La voce di ogni strumento” è in programma domenica 21 maggio, alle 18.30, al Circolo 4° Stormo di Marina di Grosseto.

A chiudere la rassegna i pianisti Gala Chistiakova (nella foto in basso) e Diego Benocci (nella foto in alto), insieme agli archi dell’Orchestra sinfonica Città di Grosseto, diretti dal maestro Massimo Merone.

Nel programma della serata due capolavori del repertorio classico come il concerto per pianoforte e orchestra di Chopin n°1, Op. 11 in Mi minore di Chopin e il concerto per pianoforte e orchestra n°23 in La Maggiore KV48 di W. A. Mozart.

Si chiude così una stagione musicale di elevato livello artistico, che ha visto protagonisti musicisti di rilievo internazionale e un pubblico numeroso costituito spesso anche da molti giovani. Proprio a loro sono state dedicate due date, con il concerto del robot Teo Tronico e del pianista Roberto Prosseda e la graziosa opera buffa “La serva padrona”.

Una rassegna che ha coniugato il piacere della musica con un elevato valore formativo. I giovani studenti del liceo musicale della classe terza hanno infatti potuto compiere un’esperienza lavorativa sul palcoscenico dei concerti, imparando e conferendo alla stagione con la loro attività una ventata di freschezza giovanile. Gli allievi si sono avvicinati al teatro, alla musica e all’arte entrando nel vivo dei suoi processi, dalle fasi organizzative dell’evento artistico a quelle più strettamente connesse ai suoi aspetti artistici, si sono confrontati con la prospettiva delle loro future professioni cogliendo così un’ottima opportunità di crescita.

“Un grazie doveroso e sentito va a tutti i nostri patrocini: il Comune di Grosseto, il Savoia Cavalleria, il CeMiVet, il 4° Stormo caccia Interecettori, la Pro Loco di Grosseto, il Pasfa, Il Lions Club Grosseto Aldobrandeschi, il Soroptimist, l’Ascom e tutti i nostri sponsor: grazie!” dichiara Gloria Mazzi, direttore artistico de “La voce di ogni strumento”.

Sono molto contento di aver offerto il mio contributo per la riuscita di quella che è diventata nel tempo una delle stagioni musicali di punta del nostro territorio e ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questo bellissimo progetto culturale, a partire dalla direttrice Gloria Mazzi. La stagione musicale è stata vissuta in tutte le sue fasi come un grande momento di condivisione e di crescita di ognuno”, dichiara Davide Braglia, direttore del centro didattico musicale Rockland.

I biglietti

Il costo del biglietto per assistere allo spettacolo è di 10 euro (più 1 euro di diritto di prevendita). I biglietti potranno essere acquistati in prevendita da Bartolucci Expert, in via dei Mille 7, a Grosseto.

L’ingresso è gratuito per i bambini sotto i 6 anni. Per informazioni e prenotazioni, è possibile contattare il numero 339.7960148 o scrivere un’e-mail all’indirizzo lavocediognistrumento@gmail.com.

Al momento dell’acquisto del biglietto da Bartolucci è necessario lasciare il nome e cognome di chi si recherà al concerto. Sarà stilato un elenco e sarà possibile entrare solo se in lista. Coloro che non hanno acquistato il biglietto, ma desiderano assistere al concerto sono pregati di telefonare al numero 339.7960148. I posti sono limitati.

L’Orchestra sinfonica “Città di Grosseto” è sorta nel 1994 per volontà dell’amministrazione comunale di Grosseto e per la fattiva collaborazione delle principali associazioni musicali cittadine: “Carlo Cavalieri”, “Amici del Quartetto” e “Gaetano Donizetti”. Fin dall’inizio l’Orchestra ha ricevuto innumerevoli inviti e raccolto sempre ampi consensi di pubblico e critica in molte località italiane.

Ha collaborato con artisti di fama internazionale suonando in teatri tra i più belli e famosi italiani ed esteri.

Diego Benocci, nato nel 1992 a Grosseto, ha iniziato gli studi musicali all’età di dieci anni all’istituto musicale “Palmiero Giannetti” della sua città con il maestro Giuliano Schiano, sotto la cui guida si è diplomato nel settembre dell’anno accademico 2010/2011 con il massimo dei voti al Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara.

Gala Chistiakova nasce nel 1987 a Mosca in una famiglia di musicisti e inizia lo studio del pianoforte sotto la guida della madre Liubov Chistiakova e della professoressa Helena Khoven, all’età di tre anni. Nel 2005 si diploma alla Scuola centrale di musica del Conservatorio “P. Tchaikovsky” con il professor Anatoly Ryabov. Nel 2014 Gala ha concluso gli studi al Conservatorio di Mosca nella classe del professor Mikhail Voskresensky.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button