Pubblicato il: 20 Luglio 2016 alle 10:15

Colline MetallifereCultura & Spettacoli

“I fiati all’opera”: concerto gratuito al castello di Scarlino

Sabato 23 luglio, alle 21.30, al castello di Scarlino, si svolgerà il concerto “I fiati all’opera”, in cui si esibirà il quintetto a fiati dell’Orchestra regionale della Toscana insieme all’attore Alessandro Riccio.

Saranno proposte musiche di Mozart, Rossini, Bizet e Puccini.

Il concerto, ad ingresso gratuito, durerà un’ora senza intervallo.

Il quintetto a fiati

Il quintetto a fiati dell’Orchestra regionale della Toscana è formato da Fabio Fabbrizzi, al flauto, Alessio Galiazzo, all’oboe, Marco Ortolani, al clarinetto, Andrea Albori, al corno, Umberto Codecà al fagotto.

L’ensemble di strumenti a fiato protagonista di questo concerto è una delle formazioni cameristiche costituite dalle prime parti dell’Orchestra della Toscana. In questo programma il Quintetto propone un viaggio musicale attraverso alcune fra le più belle pagine del repertorio operistico – “Don Giovanni”, “Le nozze di Figaro”, “Il Barbiere di Siviglia”, “Carmen”, “Gianni Schicchi”, “Tosca” – trascritte per quintetto a fiato.

L’attore trasformista Alessandro Riccio racconta in modo inusuale e accattivante alcuni aspetti della vita di compositori fra i più grandi della storia della musica.

Alessandro Riccio

Attore e regista fiorentino. Fondatore della casa di produzione “Tedavi ’98”, per la quale lavora come regista e insegnante di teatro. Attore presso lo Stabile del Veneto, con il quale affronta la tournée dello spettacolo “L’ispettore generale” di Gogol.

La sua passione per la storia lo porta a interpretare personalità storiche rileggendole spesso in chiave comica e irriverente (Lorenzo il Magnifico, Galileo Galilei, Gianni Schicchi, Stefano Bardini, Cesare Lombroso, Luigi del Buono) e la sua capacità di trasformismo lo porta a camuffarsi nei personaggi più disparati. Ideatore de “Il Mese Mediceo”, rassegna di teatro e cultura sulla famiglia de’ Medici, ha portato il pubblico a scoprire luoghi e personaggi dimenticati della grande dinastia fiorentina.

Collabora con La7 alla produzione dei documentari storici per “Atlantide”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su