Pubblicato il: 22 Luglio 2019 alle 15:15

Cultura & SpettacoliGrosseto

“Music & Wine”: l’Archetipo Ensemble in concerto al Cassero

Un vero e proprio viaggio nelle nostre radici più arcaiche di “popolo del mare”, il più antico dei mari, l’affascinante mare fra le terre

Brani popolari e d’autore del sud Italia e delle tante civiltà fiorite nel bacino del Mare Nostrum, presentati esaltando tutte quelle contaminazioni greco-arabo-iberiche che caratterizzano questa musica. Brani fortemente coinvolgenti, spesso associati alla danza, dalla pizzica salentina alla lunga e variegata tradizione della canzone napoletana, proposti attraverso voci e strumenti tradizionali dall’Archetipo Ensemble, quello che il XXIX festival Music & Wine proporrà al pubblico mercoledì 24 luglio, alle 21.30, al Cassero di Grosseto, organizzato dall’associazione Amici del Quartetto insieme all’assessorato alla cultura e all’Istituzione Le Mura.

Un vero e proprio viaggio nelle nostre radici più arcaiche di “popolo del mare”, il più antico dei mari, l’affascinante mare fra le terre, il nostro Mediterraneo, insomma, saranno il soggetto principale dello spettacolo dal titolo “So’ Ssempre parole d’ammore” proposto dall’Archetipo Ensemble, blasonato gruppo italiano attivo già da molti anni che ha portato la storia e la cultura del sud Italia e del Mediterraneo in giro per il mondo. Ne fanno parte Maria Ausilia d’Antona, voce e mandola, Maria Assunta Recalina, voce e percussioni, Marilena Serafini, liuto cantabile, Angelo Abbruzzetti, bouzuki, Gabriele Falcone e Sergio Trojse, chitarre, e Alfredo Trojse basso acustico.

La meravigliosa fioritura della lirica vocale sorta già nel Trecento, le Villanelle del Quattrocento, la tradizione popolare delle Moresche, delle Tammurriate e delle Calascionate, la produzione colta della settecentesca scuola napoletana, le immortali composizioni ottocentesche, costituiscono i riferimenti storici e stilistici di questa rappresentazione musicale del complesso partenopeo che mette in evidenza l’ampiezza della produzione in lingua napoletana per una serata di grande fascino e assolutamente da non perdere.

Come di consueto il concerto sarà preceduto da una degustazione dei migliori vini rosati della Maremma a cura di “Rosae Maris” e della Scuola europea sommelier e dalle bellissime riproduzioni della vecchia Maremma, a cura dell’artista maglianese Fabrizio Lamioni, che accoglieranno il pubblico nella piazza del pozzo al Cassero.

I posti sono numerati e la vendita dei biglietti avviene al botteghino del Cassero a partire dalle 20. Prevendite presso l’Istituzione Le Mura, in via Mazzini 99, accanto al Teatro degli Industri (da lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12, il martedì e il giovedì anche dalle 14.30 alle 16.30).

Informazioni: associazione Amici del Quartetto, tel. 333.9905662 – email [email protected]

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su