Pubblicato il: 5 Novembre 2019 alle 12:06

AmiataCultura & Spettacoli

“AmericA”: al Filarmonica in concerto al teatro Andrea Camilleri

Lo spettacolo è promosso con il patrocinio del Comune di Santa Fiora

Sabato 16 novembre, alle 21.15, al teatro Andrea Camilleri di Santa Fiora, la Filarmonica Gioberto Pozzi metterà in scena uno spettacolo originale, con musiche del noto compositore americano George Gershwin (nella foto).

L’idea di trasformare un classico concerto in una performance assolutamente coinvolgente nasce dall’ormai tradizionale ricerca della Filarmonica, per proporre ogni anno, nel mese di novembre, uno spettacolo a tema. Dopo i successi di “Pierino e il lupo”, la “Banda in Marcia” e la “Traviata”, quest’anno è la volta di “AmericA“.

Su testo originale di Miriam Magnani, con musiche di George Gershwin, la Filarmonica Pozzi, diretta dal maestro Daniele Fabbrini, con al pianoforte il maestro Stefano Pioli, ripercorrerà la vita e le opere del compositore americano. Sarà presente un’accompagnatrice d’eccezione: la sorella Frances Gershwin, interpretata da Beatrice Forteschi.

Lo spettacolo è promosso con il patrocinio del Comune di Santa Fiora. Il costo del biglietto è di 10 euro, acquistabile all’ufficio turistico di Santa Fiora, in piazza Garibaldi, tutti i giorni, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 18.

George Gershwin è stato compositore, pianista e direttore d’orchestra statunitense. Nato nel 1898 a Brooklyn, New York, da una famiglia ebrea di origine russa, è considerato il padre del musical americano. La sua prima composizione ad essere pubblicata fu “When you want ’em you can’t get ’em”. Nel 1924, assieme al fratello Ira, collaborò ad un musical teatrale intitolato “Lady Be Good”, che fu seguito da molti altri fino al 1931, anno nel quale realizzò “Of thee I sing”, che valse al fratello Ira il Premio Pulitzer per i testi. George compose un’operetta dal titolo “Blue Monday”, che gli valse l’attenzione di Paul Whiteman, uno dei premièr più importanti dell’epoca, che gli commissionò una canzone di jazz sinfonico da eseguire all’Aeolian Hall di New York. Era il 1924, e in meno di tre settimane, Gershwin compose il suo lavoro più apprezzato: “Rhapsody in Blue”, per pianoforte e orchestra; una composizione classica che combina cinque melodie differenti e alterna il classicismo al jazz e che fu eseguita il 12 febbraio. La “Rapsodia in Blu” è ancora oggi uno dei pezzi più eseguiti dalle orchestre di tutto il mondo. Fu anche la colonna sonora di un episodio del film animato della Disney, “Fantasia 2000”. (Biografia completa su Wikipedia).

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su