“Concerto al buio”: Gianluca Casalino e Davide Alogna incantano il pubblico

Grandissime le emozioni che sabato sera il pubblico ha vissuto grazie alla straordinaria esibizione del pianista non vedente Gianluca Casalino e del violinista Davide Alogna, protagonisti di un evento speciale, un concerto al buio, vissuto sulle note della grande musica classica, eseguito e fruito dal pubblico nella totale oscurità nella gremita chiesa di San Francesco a Grosseto.

Erano presenti il Comandante del CeMiVet Simone Siena, il Capitano Fraschini del Savoia Cavalleria, Elena Nappi, vicesindaco di Castiglione della Pescaia, il direttore dell’Ispettorato del lavoro Mariafrancesca Santoli e Ivo Massai, presidente della sezione di Grosseto dell’Associazione italiana unione ciechi, con cui la stagione musicale de “La voce di ogni strumento” ha intrapreso una bellissima collaborazione.

I suoni sono diventati veicolo di nuove sensazioni e, senza altri stimoli sensoriali oltre all’udito, hanno enfatizzato la percezione e amplificato la sensibilità di tutti, musicisti e spettatori, proprio perché la musica non conosce barriere, tocca la sensibilità individuale e collettiva e diventa elemento di condivisione di emozioni.

L’evento è il penultimo nel cartellone della rassegna “La voce di ogni strumento”, diretta da Gloria Mazzi e organizzata con il patrocinio e la collaborazione di Ministero della Difesa, Provincia di Grosseto, Comune di Grosseto, Proloco di Grosseto, Savoia Cavalleria, Centro Militare Veterinario, 4° Stormo Caccia Intercettori, Lions Club Grosseto Aldobrandeschi, Pasfa, Soroptimist, Ascom Confcommercio, Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, Fondazione Grosseto Cultura e Agimus.

“La voce di ogni strumento” anche per questo evento opera in linea con le finalità solidali con cui nasce: infatti parte del ricavato della vendita dei biglietti sarà devoluta alle associazioni La Farfalla, Avis, Admo, Aism ed Aipamm.

L’ultimo appuntamento della rassegna vedrà protagonista il Quartetto Adorno, che si esibirà in concerto al Circolo del 4° stormo, a Marina di Grosseto, il 19 maggio, alle 18

Il Quartetto Adorno si è fatto conoscere a livello internazionale aggiudicandosi il terzo premio (con primo non assegnato), il premio del pubblico e il premio speciale per la migliore esecuzione del brano contemporaneo di Silvia Colasanti nell’edizione 2017 del concorso internazionale “Premio Paolo Borciani”. Nella storia trentennale del concorso nessun quartetto italiano aveva ottenuto un riconoscimento così importante.

Informazioni e prenotazioni al numero 339.7960148, all’indirizzo e-mail [email protected] e sul sito www.lavocediognistrumento.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top