GrossetoScuola

“Con ogni mezzo”: scuole e Consiglio comunale insieme per la libertà d’espressione

Ecco il progetto della Festa della Toscana 2022

“Articolo 21 della Costituzione italiana: tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione“. E’ questo il punto di partenza, come indicato dalla Regione Toscana attraverso la presidenza del Consiglio regionale.

“In occasione dell’edizione della Festa della Toscana 2022 l’amministrazione comunale di Grosseto ha deciso di coinvolgere le nuove generazioni, in modo da far arrivare il messaggio a chi ha la possibilità di cambiare il mondo, far conoscere i valori di questa ricorrenza, farli propri e a sua volta tramandarli“, spiega il presidente del Consiglio comunale Fausto Turbanti, promotore dell’iniziativa che coinvolgerà attivamente tutta l’assemblea consiliare e le scuole cittadine.

Partendo dal tema della scelto quest’anno, che esalta il concetto di libertà di comunicare, il Comune di Grosseto ha deciso di dare spazio ai giovani, dando loro la possibilità di esprimersi attraverso il progetto “Con ogni mezzo“, titolo che sta ad evidenziare la pluralità di linguaggi che ognuno ha a disposizione per far conoscere il proprio pensiero. E i giovani, in questo, hanno dalla loro parte la creatività e tanti strumenti che a volte, anche a causa della frenesia della vita, non riescono a sfruttare a pieno, o restano inespressi.

“Il progetto quindi si pone l’obiettivo di creare, in collaborazione con le scuole del comune che al loro interno hanno un percorso artistico, delle iniziative pubbliche che permettano alle ragazze e ai ragazzi di lanciare il proprio messaggio, di farlo conoscere ed apprezzare anche all’esterno. Diamo quindi ai giovani gli strumenti e gli spazi per esprimersi“, conferma Turbanti.

Ecco i dettagli del progetto.

Sulla base del tema centrale della Festa della Toscana, quindi mettendo al centro la parola, lo scritto, il disegno, la grafica e la pittura, il Comune chiederà ai giovani di creare delle opere che lancino un messaggio che sta loro a cuore in un formato 50×70 orizzontale, da concordare con le scuole.

I messaggi dei ragazzi saranno poi esposti in una mostra da allestire all’interno di uno dei luoghi della cultura del Comune e raccolti in un testo. Alcuni di essi, tenendo conto del messaggio veicolato e della realizzazione, saranno selezionati dall’ufficio comunicazione del Comune di Grosseto ed affissi come 6×3 in città. Ci saranno inoltre una pagina dedicata al progetto all’interno del sito istituzionale del Comune e la realizzazione di uno spot.

“A chiusura del progetto – concludono l’assessore ai servizi educativi Angela Amante e l’assessore alla cultura Luca Agresti sarà realizzata un’iniziativa pubblica, alla presenza del sindaco e della Giunta, dove i ragazzi delle scuole potranno esprimersi in città attraverso un evento aperto a tutti da tenere all’interno del centro storico di Grosseto, a loro dedicato. Sarà un’ulteriore occasione da condividere con gli studenti all’insegna della libertà di espressione”.

Le scuole che vogliono partecipare possono rivolgersi alla mail presidente.consiglio@comune.grosseto.it

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button