AmbienteColline Metallifere

Dichiarazione ambientale: il Comune relatore ad un convegno

Nell’ambito delle celebrazioni per i 20 anni di Emas in Italia, nella Giornata nazionale di formazione sulla comunicazione delle dichiarazioni ambientali, il Comune di Scarlino è stato chiamato dal Servizio certificazioni ambientali dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale a partecipare in qualità di relatore all’importante evento “Prima Giornata nazionale di formazione e informazione sulla comunicazione delle dichiarazioni ambientali”, svoltosi a Roma il 10 aprile scorso nella sede dell’Ispra.

Il Comune di Scarlino ha partecipato in quanto scelto e riconosciuto quale realtà particolarmente rappresentativa nella categoria della Pubblica Amministrazione per presentare la propria dichiarazione ambientale 2016-2018, valutata particolarmente chiara ed efficace, per contenuti e forma, in termini di evoluzione del processo di comunicazione.

Di fronte alla gremita platea dei partecipanti, l’ingegner Roberto Micci, responsabile dell’Ufficio ambiente, accompagnato dal sindaco Marcello Stella, ha condiviso stimoli e riflessioni che hanno determinato l’evoluzione della dichiarazione ambientale dimostrando, come riconosciuto dal Servizio certificazioni ambientali Isrpa, la capacità di approssimarsi al contesto territoriale di riferimento ed avvicinare l’organizzazione comunale all’ambito di Emas.

“Per Scarlino è sicuramente un importante riconoscimento a livello nazionale e un altrettanto ottimo risultato è vedere riconosciuto il lavoro svolto per il mantenimento di uno strumento volontario come quello della registrazione Emas – afferma il sindaco Stella -. Ci aiuta a tenere sotto stretto controllo le performance ambientali dell’ente ed è lo stimolo per portare avanti gli impegni assunti dall’amministrazione per lo sviluppo sostenibile e la tutela del territorio . Va riconosciuto anche l’ottimo lavoro svolto dall’Ufficio ambiente /sviluppo sostenibile del Comune, a cui va il mio ringraziamento“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button