AttualitàColline del Fiora

Incendio, il Comune: “Fiamme domate grazie al lavoro di squadra e alla collaborazione di tutti”

L'assessore alla Protezione civile Bruni e il sindaco Morini esprimono gratitudine alle forze dell'ordine

“Solamente attraverso il lavoro dei professionisti e il lavoro di squadra è stato possibile uscire dall’inferno delle fiamme che ieri, domenica 3 luglio, hanno distrutto più di 20 ettari di terreno, tra campi e macchia, tra lo Sgrillozzo e Marsiliana, in località Poggio Vaccaro, a Manciano“.

Queste le parole dell’assessore alla Protezione civile del Comune di Manciano, Valeria Bruni, la quale tiene a ringraziare tutti coloro che sono intervenuti per domare e poi spegnere il vasto incendio che ha causato ingenti danni.

“Vorrei ringraziare tutti coloro che sono intervenuti nell’opera di spegnimento dell’incendio di ieri e anche a coloro che continuano tuttora a supervisionare l’area e a bonificarla: un lungo intervento che vedrà probabilmente la fine soltanto stasera – continua Valeria Bruni –. Tutti i soggetti che sono intervenuti per domare le fiamme, che a causa del vento correvano velocemente e ‘mangiavano’ i terreni, sono stati indispensabili per lo spegnimento dell’incendio. Grazie ai Vigili del Fuoco di Manciano e Orbetello con i loro mezzi e con il loro elicottero, ai Carabinieri, alla Polizia, alla Polizia Municipale, ai Carabinieri Forestali che non ci hanno mai abbandonato e che sono stati presenti in ogni istante, agli operai dell’Unione dei Comuni che hanno lavorato incessantemente, alla Regione Toscana per aver mandato tre elicotteri per lo spegnimento del fuoco, alla Protezione civile che ha assistito gli uomini al lavoro con acqua e viveri notte e giorno, all’organizzazione di volontariato, antincendio boschivo e Protezione civile La Racchetta, grazie ai volontari e ai cittadini che non si sono tirati indietro, grazie a tutti coloro che hanno contribuito a rallentare l’andamento del fuoco perché un incendio del genere non avrebbe potuto essere dichiarato sotto controllo se non ci fosse stato la collaborazione di tutti.

Solo in questi momenti ci si rende conto dell’importanza degli invasi per la raccolta delle acque. La raccolta delle acque piovane dei mesi invernali crea un vero e proprio tesoretto da spendere in estate anche in momenti di emergenza, come quelli di ieri. Infatti, nel caso specifico, la fortuna è stata anche che piccoli bacini artificiali erano a disposizione e molto vicini alla zona dell’incendio, quindi gli elicotteri sono potuti intervenire velocemente. Colgo l’occasione per fare un appello alla Regione Toscana affinché investa su un progetto mirato sui bacini di acqua. Non possiamo renderci conto dell’importanza dell’acqua solo quando manca”.

“Solo in momenti difficili come quelli di ieri – spiega il sindaco del Comune di Manciano, Mirco Morinisi comprende l’importanza del lavoro di squadra. Le altissime temperature e il fuoco che distruggeva velocemente ogni cosa sono stati nemici di questa domenica, che purtroppo ha lasciato un bilancio pesante sul nostro ambiente. Ringraziamo le forze dell’ordine e i volontari per tutto quello che è stato fatto”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button