Il Comune in visita al Parlamento Europeo: “Gettate le basi per il futuro del nostro territorio”

L’amministrazione del Fare si è mossa ed è arrivata anche a Bruxelles. Ho colto l’invito rivoltomi da Antonio Tajani e, accompagnato da Camilla Mancineschi, sono andato alla sede del Parlamento Europeo determinato a fare tutto il possibile per promuovere il mio territorio: Magliano in Toscana”.

È questo il primo commento di Diego Cinelli, sindaco di Magliano, appena sceso dall’aereo proveniente Bruxelles.

Una visita importante e proficua quella fatta all’Europarlamento – continua il sindaco, abbiamo aperto molti contatti, tutti rivolti al futuro e al benessere di Magliano. Con Camilla abbiamo illustrato le nostre esigenze, ci siamo confrontati con vari esponenti anche di altri Paesi e abbiamo stretto importanti accordi. Ogni nostra iniziativa mirava a raccontare del nostro territorio e a cercare di cogliere ogni aspetto positivo per il nostro Comune. Abbiamo toccato temi importanti come i finanziamenti, i bandi, i nostri prodotti a marchio, le necessità di tutelare la nostra identità e il nostro territorio. Sono stati toccati inoltre i temi relativi al Fondo europeo e alle prospettive per l’agricoltura“.

Siamo certi di aver fatto un buon lavoro – aggiunge Cinelli, lo dimostra il fatto che abbiamo ottenuto l’Alto patrocinio per la ventesima edizione di ‘Vinellando’, una delle rassegne che ha portato il nome di Magliano nel mondo, e siamo certi di aver aperto anche importanti prospettive per il resto della nostra provincia. In campagna elettorale avevo promesso che non mi sarei risparmiato, il viaggio a Bruxelles rientra tra le promesse che ho preso con ogni elettore“.

Un ringraziamento – conclude il sindaco – a tutti coloro che mi hanno dato fiducia e all’amico senatore Roberto Berardi, che anche in questa precisa occasione non ha fatto mancare il suo appoggio. Farò di tutto per portare Magliano in Toscana nel mondo e allo stesso tempo per portare a case tutte le opportunità che il mondo ci offre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top