FollonicaNotizie dagli Enti

Inceneritore, il Comune riceve richiesta di parere dalla Regione: “No all’impianto”

Il Comune di Follonica ha ricevuto oggi la richiesta di parere, da parte della Regione Toscana, sul progetto di “revamping, ottimizzazione e sviluppo del termovalorizzatore esistente ed impianto di trattamento rifiuti liquidi di Scarlino Energia”.

“Abbiamo già dato mandato – dichiara il sindaco Andrea Benini ai nostri legali dello studio Luciani, che ci hanno assistito in tutti questi anni, di lavorare sul parere che presenteremo alla Regione. La posizione del Comune di Follonica, da sempre chiara, non è cambiata, come non è cambiato l’approccio alla vicenda: il nostro è un no all’impianto previsto nella Piana del Casone ed è un no ad un modello di sviluppo che prevede come unica finalizzazione del ciclo dei rifiuti l’incenerimento“.

“Il Comune di Follonica, in questi anni, ha evidenziato come le autorizzazioni rilasciate dagli enti competenti non tenessero conto di carenze impiantistiche e non avessero approfondito i dati inerenti la salute dei cittadini. Abbiamo promosso un ricorso al Tar, ancora pendente, al fine di scongiurare il pericolo che per il principio di conservazione degli atti, l’attività istruttoria della precedente conferenza dei servizi possa essere utilizzata nel nuovo procedimento avviato su istanza della società Scarlino Energia a maggio 2020 – termina Benini -. Siamo fiduciosi che la Regione Toscana possa condividere con noi le perplessità rispetto a questo impianto, ma soprattutto possa porre le basi, insieme a noi e a tutti gli Enti Locali, per una programmazione condivisa dell’impiantistica legata ai rifiuti”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button