Pubblicato il: 11 Luglio 2019 alle 11:43

AttualitàCosta d'argento

Francesco Torracchi compie 60 anni: festa per il noto ristoratore

Francesco Torracchi, conosciutissimo imprenditore capalbiese, ha festeggiato il traguardo dei suoi 60 anni

Festeggiati nell’ampia sala del ristorante tra l’affetto della famiglia, della moglie Simonetta, dei figli Chiara e Federico, delle sorelle Gilda e Maria Pia, della schiera dei nipoti e di mamma Alma, caposaldo della famiglia.

Cosi Francesco Torracchi, conosciutissimo imprenditore capalbiese, ha festeggiato il traguardo dei suoi 60 anni.

Nella ristorazione da moltissimi anni, ha accresciuto l’offerta della qualità nel borgo capalbiese con la gestione del ristorante La porta da Alma, nel lontano passato conosciuto come il Dopolavoro.

Cucina maremmana, piatti tradizionali di cacciagione, la carne alla griglia e la carne in cottura sono seguite dallo stesso Francesco: una delle grandi specialità del ristorante. La soddisfazione di migliaia di recensioni sul ristorante che lo contraddistinguono anche per l’accoglienza e per la simpatia del ristoratore, oltre che per il buon mangiare e per il vino. La sua scuola è stato il lavoro sempre e comunque: ‘darsi da fare’ – si legge in un comunicato degli amici di Capalbio -.  Il suo locale storico, un tempo gestito dalla mamma Alma come bar e dopolavoro e poi gestito interamente per la ristorazione con migliaia di avventori all’anno e clientela fissa, con un giro di personaggi famosi non da poco che apprezzano di ritornare. Una conduzione familiare, ma imprenditoriale, dove nulla è lasciato al caso. La responsabilità per un’attività che insieme ad altre, ha fatto la storia del paese maremmano più ‘gossipato ‘di tutti i tempi non ha mai fatto impressione a Francesco, che con grande passione nel tempo, si è rimboccato le maniche, lavorando con grande professionalità, impegno ed un immancabile sorriso. Non è mai stanco del proprio mestiere e la sua specialità è la bistecca fiorentina, rigorosamente di Chianina alta almeno tre dita del peso di un chilo, cotta su griglia per tre minuti da una parte e tre minuti dall’altra“.

“È solito stare intorno la brace indaffarato tra cottura di fiorentine, arrosti misti ed annotazioni di prenotazioni. Erede di una grande famiglia di lavoratori, con capacità imprenditoriali che ha messo ha frutto nella ristorazione utilizzando il capitale a disposizione: 60 anni, ma giovanile nell’aspetto e soprattutto nella capacità di rendere di giorno in giorno eccellente la cucina maremmana, appeal e fortuna di Capalbio – termina la nota -. Auguri Francesco“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su