Attualità

#codeperlalibertà: la Commissione pari opportunità esprime solidarietà alle donne iraniane

“Raccogliere i capelli in una coda sembra un gesto banale. In Iran non è così; togliere il velo e legarsi i capelli per partecipare a una protesta può diventare una condanna a morte”.

A dichiararlo, in un comunicato, sono Veronica Tancredi, presidente della Commissione pari opportunità della Provincia di Grosseto, Monica Grechi, vicepresidente della Commissione pari opportunità, Elisa Brinchi Giusti, vicepresidente della Commissione pari opportunità, Cecila Buggiani, consigliera provinciale con delega alle pari opportunità.

“Con queste immagini, come prima azione della Commissione vogliamo farci sentire ed esprimere la nostra solidarietà. Per Mahsa Amini, per Hadis Najafi, per le donne iraniane che stanno lottando per i propri diritti e la libertà – termina la notae per gli uomini che hanno scelto di stare al loro fianco“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button