AgricolturaAmiata

Il Comitato Pastori d’Italia: “Bene decisione della Regione su smaltimento carcasse”

Grande soddisfazione da parte della presidente del Comitato Pastori d’Italia, Mirella Pastorelli, “perché finalmente l’assessore regionale all’agricoltura, Stefania Saccardi, ha accolto la richiesta da anni avanzata riguardo allo smaltimento delle carcasse; ciò che poteva sembrare una chimera oggi è diventata realtà“.

“Una delibera approvata in Giunta regionale a favore delle aziende zootecniche, un modello virtuoso di riciclo che va a soddisfare le richieste portate avanti con tenacia e determinazione dal Comitato – sottolinea Mirella Pastorelli -. Accertato il controllo dell’Asl, le carcasse saranno ritirate dagli allevamenti e portate presso il parco faunistico del Monte Labbro, dove diventeranno cibo per gli ibridi e il lupo, qui rinchiusi. Al momento dello spostamento dei predatori in quell’area, il Comitato si oppose, essendo un luogo vicino alle aziende e, come detto in quel momento, il lupo fa da richiamo ai lupi. Adesso dobbiamo prendere atto del grande risultato ottenuto e ringraziare l’assessore all’agricoltura Stefania Saccardi, che fin dal primo momento del suo insediamento si è sempre dimostrata sensibile ai problemi degli allevatori, dando tempestive risposte alle varie richieste“.

“Intanto il Comitato il 29 novembre sarà a Lione, insieme ai Paesi membri dell’Unione europea, per firmare una petizione per il declassamento del lupo da inserire nella Convenzione di Berna, visto il massiccio numero della specie non solo nell’arco alpino e appenninico, ma anche in pianura. I tempi sono maturi per trovare soluzioni a questo dannoso problema che da anni sta mettendo in ginocchio le aziende zootecniche – termina Mirella Pastorelli -. Di nuovo un ringraziamento dagli allevatori all’assessore regionale all’agricoltura Stefania Saccardi che, nonostante l’inflazione all’11%, continuano nel loro lavoro indispensabile per un’Italia che in questo momento sta passando uno dei periodi peggiori della storia”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button