Costa d'argentoSalute

Colonscopia virtuale: Insieme in Rosa dona uno strumento all’ospedale San Giovanni di Dio

Lo strumento, di piccole dimensione e del valore di quasi 11mila euro, ha una funzione determinante ai fini di una migliore esecuzione generale della colonscopia virtuale

La generosità delle fatine di Insieme in Rosa vola fino a Orbetello. Si è svolta questa mattina la donazione da parte della onlus, presieduta da Donatella Guidi, di un insufflatore ad anidride carbonica per la Radiologia dell’ospedale San Giovanni di Dio.

Lo strumento, di piccole dimensione e del valore di quasi 11mila euro, ha una funzione determinante ai fini di una migliore esecuzione generale della colonscopia virtuale: “I vantaggi dell’impiego di questo tipo di insufflatore sono importanti – spiega il dottor Luca Franci, direttore della Radiologia di Grosseto e Orbetello –. Rispetto all’aria, l’anidride carbonica, insufflata tramite un sottile tubicino flessibile introdotto per pochi centimetri, riesce a distendere maggiormente le pareti del colon consentendo un’indagine selettiva più accurata e veloce, oltre a risultare meno irritante per i tessuti e quindi con molto meno disagio per il paziente che vi si sottopone. Poter offrire questa tipologia di prestazione è un valore aggiunto per tutti i pazienti dell’ospedale lagunare, ringrazio pertanto l’associazione Insieme in Rosa per il prezioso contributo”.

“Sono molte le fatine che sono volute essere presenti oggi a questa consegna e vengono da tutto il territorio provinciale perchè è grazie agli eventi di raccolta fondi organizzati nei loro paesi, alle persone che ci donano il loro 5×1000 e alle donazioni che riceviamo attraverso il nostro sito, che abbiamo potuto raggiungere la cifra necessaria all’acquisto di questo strumento che renderà la colonscopia virtuale ad Orbetello meno fastidiosa e più sicura e per gli altri progetti che andremo a consegnare a breve“, dichiara Donatella Guidi.

Anche questa volta le fatine non si sono smentite e hanno fatto la magia – commenta il dottor Massimo Forti, direttore di presidio –. Un sentito grazie, anche da parte della Direzione aziendale, per le constanti dimostrazioni di generosità di Insieme in Rosa nei confronti delle strutture maremmane della Asl Toscana sud est che supportano i professionisti nel garantire servizi di qualità elevata“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button