Home Colline Metallifere Atti vandalici alla piscina comunale, l’opposizione: “Sindaco intervenga contro disagio sociale”

Atti vandalici alla piscina comunale, l’opposizione: “Sindaco intervenga contro disagio sociale”

"L’episodio è oggi affidato alle autorità competenti, le quali sono chiamate a far luce sull’accaduto"

di Redazione
0 commento 39 views

Gavorrano (Grosseto).” Non possiamo rimanere inermi davanti al triste episodio che ha colpito la comunità gavorranese. La dismessa piscina comunale ha subito spiacevoli episodi di vandalismo, che ne hanno aggravato ulteriormente le già precarie condizioni”.

A dichiararlo, in un comunicato, sono i consiglieri comunali del gruppo di opposizione “Noi, per Gavorrano”.

“È noto ai più che nell’ultima adunanza del Consiglio comunale, l’amministrazione ha deliberato l’accensione di un mutuo, per oltre 670mila euro, per il ripristino della struttura ed oggi questo episodio rischia di aggravare una già ingente spesa – continua la nota –. Nell’odierna interrogazione, presentata con primo firmatario il consigliere comunale Chiara Vitagliano, in quota Fratelli d’Italia, il gruppo ‘Noi, per Gavorrano’ ha interrogato il sindaco per apprendere quali iniziative essa abbia attuato, ed intenda attuare, per contrastare simili episodi. Oggetto dell’interrogazione è anche la recente nota dell’assessore alla legalità Massimo Borghi; poco più di sei mesi fa il Borghi rispondeva al consigliere Chiara Vitagliano, la quale lo aveva invitato a porre particolare attenzione su una serie di disagi sociali del nostro territorio. L’assessore Borghi nella sua nota manifestava la ferma volontà di lavorare con impegno alla creazione di luoghi di aggregazione culturale e sociale”.

“L’episodio è oggi affidato alle autorità competenti, le quali sono chiamate a far luce sull’accaduto. Da quanto abbiamo potuto appurare, sembrerebbe che i fatti non siano accaduti di notte, ma in pieno pomeriggio; fatti tra l’altro segnalati tempestivamente da alcuni cittadini. Ma non solo, sempre per quanto appurato, episodi analoghi sono accaduti, e apparentemente segnalati, già una decina di giorni fa. Nella consapevolezza che il territorio gavorranese vive da troppi anni un contesto sociale caratterizzato da varie criticità, l’interrogazione mira a porre nuovamente l’accento su questa tematica – termina il comunicato -. L’episodio ultimo di vandalismo è l’ennesimo atto di palese dimostrazione che anche l’amministrazione, chiamata a svolgere un ruolo apicale nella società, sta fallendo nelle proprie iniziative”.

Il commento di Fratelli d’Italia

“Ci auguriamo che quanto prima siano individuati dalle forze dell’ordine e consegnati alla giustizia gli autori degli atti vandalici che hanno colpito la piscina comunale di Bagno di Gavorrano”.

Lo scrivono in una nota il presidente provinciale Fratelli d’Italia, Luca Minucci, e la consigliera comunale di Fratelli d’Italia Gavorrano, Chiara Vitagliano, che nel contempo ha presentato un’interrogazione al sindaco sull’accaduto.

“L’episodio accaduto ieri è un atto vergognoso che lede tutta la comunità gavorranese. Un atto da condannare fermamente. Purtroppo – commenta Chiara Vitagliano, prima firmataria dell’interrogazione – non è il solo in quanto episodi analoghi sono accaduti, e apparentemente segnalati, già una decina di giorni fa”.

“Nella consapevolezza che il territorio gavorranese vive da troppi anni un contesto sociale caratterizzato da varie criticità – spiega la consigliere comunale Vitagliano, l’interrogazione mira a porre nuovamente l’accento su questa tematica. L’episodio ultimo di vandalismo è l’ennesimo atto di palese dimostrazione che anche l’amministrazione, chiamata a svolgere un ruolo apicale nella società, sta fallendo nelle proprie iniziative che sta mettendo in atto tramite il proprio assessore alla legalità Massimo Borghi”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy