Home Colline Metallifere Viabilità, Fratelli d’Italia: “Strada invasa dagli oleandri, frazione abbandonata dal Comune”

Viabilità, Fratelli d’Italia: “Strada invasa dagli oleandri, frazione abbandonata dal Comune”

di Redazione
1 commento 125 views

Giuncarico (Grosseto). Via delle Rose a Giuncarico, frazione del comune di Gavorrano, un nome che farebbe pensare subito alla bellezza dei petali e boccioli di questa bellissima pianta, ma purtroppo la realtà è ben altra“.

Esordiscono così Roberta Grazioli, presidente del circolo di Fratelli d’Italia di Gavorrano, e Gina Redi, responsabile di Fratelli d’Italia di Giuncarico, in relazione allo stato di abbandono nella quale versa la strada della frazione gavorranese.

“Si tratta – spiegano Grazioli e Redi – di una strada comunale non più lunga di cento metri, nella parte alta della frazione di Giuncarico. Una strada senza buche e tutto sommato anche con un buon manto stradale, che però è delimitata a valle da piante di oleandro, una specie, quest’ultima, molto bella a vedersi in questo periodo di fioritura, ma purtroppo così rigogliosa che sta invadendo gran parte della corsia facendo da strada a doppia carreggiata ad appena una, limitando di molto il passaggio delle auto, provocando grande disagio per chi è costretto a doverla giornalmente percorrere”.

“Orbene – proseguono Grazioli e Redi, questi oleandri così rigogliosi nella loro fioritura devono probabilmente far parte di qualche ‘segreto progetto ambientalista’ da parte del nostro Comune, poiché non vengono mai sottoposti alla necessaria manutenzione e potatura dei quali avrebbero bisogno. Ma c’è di più da segnalare: è da circa un anno che giace abbandonato lungo la strada un vecchio ciclomotore di colore giallo senza che nessuno, per quanto di competenza, si sia fin qui attivato per la sua logica rimozione”.

“A questo punto non ci resta che gridare ‘Viva il verde, viva i fiori’, ma con ovvia e decorosa manutenzione. Purtroppo, il protrarsi da tempo di tutto questo denota il persistente grado di trascuratezza che regna da parte degli uffici comunali preposti verso questa frazione gavorranese, da sempre più lasciata sola a se stessa, anche nel basilare decoro urbano, così come più volte abbiamo denunciato”, concludono Roberta Grazioli e Gina Redi.

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy