Home Colline Metallifere I bambini di Tatti piantano gli alberi lungo la strada provinciale

I bambini di Tatti piantano gli alberi lungo la strada provinciale

di Redazione
0 commento 0 views

Una nuova staccionata, pulizia del verde e siepi di vari tipi che cresceranno presto, lungo la strada provinciale di Tatti, dove si trova un’area di sosta per auto ed una parte panoramica con panchine. Sono i lavori che il Comune di Massa Marittima ha effettuato alcune settimane fa nella frazione, al fine di mettere in piena sicurezza la piazzetta che si trova lungo la strada provinciale e adibirla allo stesso tempo ad area panoramica di incontro e sosta per i cittadini. L’intervento, teso a creare un angolo gradevole all’interno del caratteristico borgo, rientra nella serie di lavori rivolti al miglioramento del decoro urbano, che questa Amministrazione comunale ha previsto nel proprio programma di mandato, con l’intento di creare punti di ritrovo e socializzazione per gli abitanti del capoluogo e delle frazioni ed angoli suggestivi in cui sostare per i turisti.

I lavori, sono stati eseguiti per conto del Comune, dalla cooperativa Il Nodo, mentre le nuove essenze di verde sono state piantate dai bambini dell’asilo di Tatti.

“Ci fa particolarmente piacere – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Maurizio Giovannetti – che per ogni opera pubblica realizzata grande o piccola, ci sia condivisione del progetto e soprattutto degli usi, con i cittadini; per questo cerchiamo sempre di stimolarne la partecipazione e di creare ambienti che siano ampiamente fruibili da tutti. Una particolare attenzione è rivolta poi al coinvolgimento delle scuole, in modo che anche i più piccoli, che sono il futuro dei nostri paesi, siano consapevoli di ciò di cui possono usufruire e del significato delle opere pubbliche, che sono per tutti e devono essere per questo utilizzate, ma anche preservate il più possibile da ognuno di noi”.

“Questo tipo di condivisione – commenta il consigliere comunale di Tatti, Stefania Cionini – ha generato quell’entusiasmo e quel coinvolgimento all’interno del nostro borgo, che serve per rendere le opere e gli ambienti ricreati, vivi e frequentati e li fa percepire per quelli che sono: patrimonio di tutti”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy