Home Colline Metallifere Il sindaco Bizzarri replica al Pdl: “La gestione degli impianti sportivi di Scarlino è buona”

Il sindaco Bizzarri replica al Pdl: “La gestione degli impianti sportivi di Scarlino è buona”

di Roberto Lottini
0 commento 2 views

Domenica scorsa, presso gli impianti sportivi di Scarlino, si è svolta l’inaugurazione del nuovo campo di rugby da parte dell’associazione “Golfo Rugby Scarlino”.

Durante l’estate, il terreno di gioco è stato sistemato dall’associazione, con la collaborazione della società Disperata , con l’obiettivo di fare diventare il campo un punto di riferimento per tutta l’attività delle squadre di rugby dell’alta Maremma, dato che si tratta dell’unico impianto della zona in cui si può praticare questo sport.

La società conta al momento 35 giovani atleti, provenienti dai comuni di Scarlino, Gavorrano e Follonica, ma sono in programma una serie di iniziative nelle scuole per promuovere il rugby ed andare alla scoperta di nuovi appassionati.

All’inaugurazione sono intervenute oltre 600 persone, con la partecipazione di circa 200 bambini provenienti dall’Isola d’Elba, Cecina, Livorno e Siena.

“Grande successo e grande partecipazione di pubblico – commenta il sindaco Maurizio Bizzarria testimonianza di uno sport che sta riscuotendo interesse crescente soprattutto fra i giovani: è una disciplina utile a livello educativo e molto diffusa nella Toscana ed offre un’alternativa credibile al calcio, motivo spesso di  facili quanto vane speranze di successo per i  ragazzi e  le famiglie.

Ovviamente questa gestione degli impianti sportivi deve molto ad una persona a noi cara, purtroppo scomparsa, quale Enio Zanaboni, che con la sua passione e il suo amore per Scarlino, ha dato un forte slancio allo sport in generale, prima da cittadino e dopo da assessore.”

“I nostri impianti sportivi sono a disposizione di tutti – continua Bizzarrie sono gestiti da due realtà: le associazioni Airone e La Disperata, sotto la vigilanza continua dell’Amministrazione comunale. L’associazione Airone segue l’area attrezzata per le sagre estive, il campo da tennis (che a breve sarà ristrutturato grazie ad un contributo regionale) e il campo da calcetto in sintetico. La Disperata gestisce invece il campo sportivo principale e il campo secondario, con affidamento tramite bando e successiva convenzione.“

“Proprio sulla Disperata – precisa il sindaco -, il Pdl di Scarlino ha voluto forzare una nota sulla stampa locale, proprio in concomitanza con l’inaugurazione del rugby: la fotografia del Pdl è ovviamente inesistente, frutto di pura e semplice strumentalizzazione, curata da chi non sa e vuol inserire ovunque la politica, anche dove di politico non c’è nulla.

In particolare la nota della minoranza di riferisce in particolare al contributo di 15.000 euro destinati alla Disperata per la gestione del campo sportivo, con aggiunte di dubbio gusto sul fatto che gli impianti dovrebbero essere animati dai bambini e non solo dai loro padri!

Lo scivolone del Pdl è duplice ed è sufficiente la manifestazione di domenica per smentire la mancanza di interesse per il sociale e per i giovani.”

“Per smentire invece l’altro attacco sui contributi, – prosegue Bizzarrisottolineo solo che quei soldi stanziati in bilancio sono a disposizione della Disperata non per scopi societari privati, ma per le spese dirette di gestione, come la custodia, l’energia elettrica, la fornitura gas e la  manutenzione ordinaria. E la Disperata non si occupa della parte “sagre”, come ho specificato prima. Gli impianti di Scarlino oramai da molti anni sono dati in cura dall’Amministrazione a terzi e si ritiene tale gestione un elemento di rilevante importanza per l’ente e per la comunità, in quanto l’attività sportiva di base che si svolge riveste un alto valore sociale di aggregazione e prevenzione disagio.

Naturalmente tutte le spese coperte dal contributo ricevuto sono documentate e disponibili presso l’ufficio sport del Comune, visionabili da chiunque faccia accesso agli atti.”

“Rispediamo al Pdl locale ogni accusa di cattiva gestione degli impianti sportivi – conclude il sindaco -, invitando a frequentare di più quella zona sia in estate che in inverno, per rendersi conto dell’assoluta funzionalità e capacità organizzativa, capacità  che le realtà vicine ci invidiano”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy