Agricoltura

Coldiretti: “La proposta di fermo pesca non soddisfa le aspettative dei pescatori”

Una proposta, quella ufficializzata dal Ministero delle politiche agricole e forestali, che vede contrari Coldiretti e i produttori a strascico della Maremma, i quali ribadiscono la necessità di un fermo adeguato alle esigenze biologiche del mare e, soprattutto, delle specie bersaglio.

Come Coldiretti Grosseto – spiega il direttore Andrea Rennaabbiamo ricevuto nel nuovo recapito di Monte Argentario, in via Umberto I°, le tantissime lamentele dei pescatori che rivendicano una scelta partecipata per un fermo pesca compatibile con le esigenze produttive e biologiche e ribadiscono che sono urgenti e necessarie misure diverse con le quali garantire risultati tangibili”.

Non possiamo che condividere e fare nostre le esternazioni dei pescatori, ribadendo che gli sforzi di contenimento della pesca debbono essere mirate ad un miglioramento dello stato delle risorse oggetto di cattura delle flotte locali, evitando di vanificare l’impegno economico che ogni atto si mette in campo. Questa decisione del fermo – conclude Renna appare ai nostri associati di Impresa Pesca Coldiretti Grosseto più un discorso deciso a tavolino, piuttosto che una vera interpretazione delle esigenze della categoria e soprattutto della fauna marina”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button