AmiataPolitica

Cinigiano, Romina Sani: “Sostenere e dare fiducia ai progetti dei giovani”

Abbiamo ricevuto e pubblichiamo integralmente un comunicato di Romina Sani, candidata a sindaco del Comune di Cinigiano per la lista #FuturoCinigiano:

“Cinigiano non è una terra solo per anziani, da sempre è stato un luogo vivace in cui l’associazionismo ha canalizzato le energie dei giovani. La storia e il presente sono la dimostrazione della vitalità dei luoghi di aggregazione gestiti dalle nuove leve di cittadini.

Il centro giovani ha assolto ad un’importante funzione sociale e formativa, come da sempre lo fa il sistema che lega la formazione musicale nelle scuole con l’attività della Filarmonica. Le organizzazioni giovanili, soprattutto nei piccoli paesi, hanno, però, una naturale ciclicità temporale. Il centro giovani ha aggregato, ad esempio, un gruppo che ha fatto un percorso di crescita comune ed ha superato insieme i 18 anni.

Le istituzioni, per essere realmente attente ai bisogni dei giovani, devono accompagnare, sostenere, seguire le generazioni che si alternano, avendo la capacità di interpretare e realizzare forme di aggregazione diverse. I sistemi di relazione giovanile, infatti, per funzionare, devono essere deistituzionalizzati e offrire disponibilità ai nuovi gruppi che volontariamente si formano intorno a passioni e idee. Il segno positivo per realtà piccole come le nostre è nella vitalità e nell’ottimismo che è all’origine delle proposte.

L’associazione ‘Le Ciospette’, legittimamente costituita con lo scopo di svolgere attività culturale, teatrale e di intrattenimento come occasione di socializzazione e crescita umana, è la realtà giovanile del presente. ‘Le Ciospette’ organizzano iniziative teatrali su tematiche popolari, sociali e culturali, oltre che il torneo ‘Scorpions’ di calcetto.

Il compito delle istituzioni è dare loro fiducia, offrire opportunità, e, valutando proposte e idee, sostenere la progettazione originale e le iniziative di questo nuovo gruppo di giovani. Non è un problema che a Cinigiano dopo il centro giovani ‘La tribù’ ci siano ‘Le Ciospette’, il problema è dare valore alle loro attività, estenderlo agli altri paesi e rafforzare le condizioni perché in futuro ne nascano altri”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button