Pubblicato il: 13 Marzo 2019 alle 16:49

Amiata

Cinigiano, partiti i lavori per il centro visite Poggio all’Olmo

Sono partiti i lavori di costruzione del centro visite di Poggio all’Olmo, in un’area di proprietà comunale a ridosso del centro abitato di Monticello Amiata. L’immobile dovrà assolvere alla funzione di accoglienza dei turisti diretti nell’area naturalistica di Poggio all’Olmo, rispetto alla quale costituirà l’ideale inizio di un percorso di visita. L’importo complessivo del progetto è di 100mila euro, il finanziamento deriva da una convenzione tra Provincia di Grosseto e Unione dei Comuni Amiata grossetana, per la gestione del sistema delle Riserva naturali amiatine.

La struttura sarà realizzata con l’utilizzo di materiali naturali, in un gioco di due volumi uniti da un breve corridoio in vetro, che ne enfatizza l’inserimento in un contesto ambientale di assoluto pregio: la Riserva naturale di Poggio all’Olmo si estende per oltre 400 ettari intorno a Monticello Amiata. Caratterizzata dalla presenza di piante antiche di grandi dimensioni collocate nel campo dei Patriarchi, rappresenta un capitale naturalistico eccezionale per il Comune di Cinigiano.

“Dotare il territorio di un moderno centro visite – spiega il sindaco Romina Saniè un traguardo importante e una scelta strategica per lo sviluppo del turismo ambientale. Viviamo in un luogo di grande pregio da tutelare e mettere a frutto con interventi mirati, in una visione di futuro. Il centro visite, a partire da questa primavera, diventerà punto di partenza dei percorsi dell’Amiata e ci consentirà di avviare progetti turistici e di educazione ambientale”.

“Attorno alla Riserva naturale di Poggio all’Olmo – prosegue il sindaco Romina Sani – il Comune di Cinigiano sta promuovendo una serie di altre iniziative importanti: grazie a un finanziamento di 15mila euro della Regione toscana, stiamo provvedendo alla progettazione e realizzazione della cartellonistica e all’allestimento di nuove aree attrezzate nei belvedere Perone, Poggio Grigio, Torretta e Galloni. Inoltre, porteremo al prossimo Consiglio comunale la nuova denominazione dei sentieri individuati nella Carta dei sentieri della Riserva di Poggio all’Olmo. La proposta prevede il Sentiero dei Patriarchi, il Sentiero Campo ai Peri, il Sentiero dell’Aquilaia e il Sentiero delle Acque che collega Monticello Amiata a Castiglioncello Bandini. Abbiamo coinvolto le scuole con il progetto Erasmus per l’ideazione della segnaletica lungo i sentieri. In programma, inoltre, una festa per far conoscere i Patriarchi, che sono i nostri splendidi castagneti secolari e la pianta monumentale Ontanelli. E poi lanceremo l’iniziativa ‘Estate nei Parchi’ rivolta alle scuole, un concorso letterario che regalerà ai vincitori un soggiorno di due giorni presso il Campeggio Lucherino, con la possibilità di vivere l’esperienza turistica e ambientale nella nostra Riserva. Grazie ad un ulteriore finanziamento di 70mila euro, nell’ambito dei progetti presentati dal Comune al Far Maremma, sarà possibile ripristinare 6 sentieri: quattro nella riserva naturale di Poggio all’Olmo e due a Sasso d’Ombrone, la Via del Fiume e il percorso che dal paese conduce al monastero di Siloe”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su