CronacaGrosseto

Numerose risse con mazze e bastoni: la Questura dispone la chiusura del circolo

La decisione è stata causata dal verificarsi di ripetuti episodi di violenza accaduti nel corso degli ultimi mesi

Ieri, il Questore di Grosseto ha emesso, a seguito di una intensa attività di controllo del territorio effettuata dall’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, un provvedimento di sospensione per la durata di cinque giorni delle attività del circolo Arci El Caribe, in via De Barberi, a Grosseto.

La decisione è stata causata dal verificarsi di ripetuti episodi di violenza accaduti nel corso degli ultimi mesi, che hanno visto protagonisti gruppi numerosi di clienti del circolo per fatti cominciati all’interno del locale e sviluppatisi nelle vicinanze dello stesso, coinvolgendo altre persone; gli episodi hanno avuto come conseguenza la denuncia alla competente Autorità Giudiziaria dei partecipanti identificati dalla Polizia, mentre molti altri hanno subito lesioni di varia gravità.

La ricostruzione dei fatti, attraverso diverse testimonianze e ricognizioni fotografiche scientifiche, ha permesso di evidenziare l’indole aggressiva e violenta degli autori a testimonianza della loro noncuranza non solo delle regole del vivere comune, ma soprattutto di un’indifferenza al rispetto delle leggi. Infatti, in occasione degli scontri, i gruppi contrapposti non hanno esitato ad usare mazze, bastoni ed altre armi improprie.

Da qui la necessità di tutelare l’incolumità e la sicurezza dei cittadini e di prevenire il ripetersi di situazioni di pericolo, attraverso la chiusura temporanea del circolo, cosi da dissuadere le persone indesiderate dal frequentare quel locale e l’area immediatamente circostante.

In occasione delle prossime festività è alta l’attenzione nell’attività di prevenzione nei locali ed è finalizzata ad incrementare i livelli di sicurezza all’interno e in prossimità degli stessi, nonchè di controllo di verifica dei dispositivi di sicurezza, delle strutture e degli impianti dei locali pubblici, della loro agibilità e del rispetto della capienza.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button