Pubblicato il: 19 Novembre 2019 alle 15:41

Scuola

“Chi legge vince!”: torna il progetto dedicato alle scuole, protagonisti oltre mille alunni

Passione per i libri e piacere della lettura sono i principi alla base del progetto scolastico “Chi legge vince! I libri premiano sempre”

Passione per i libri e piacere della lettura sono i principi alla base del progetto scolastico “Chi legge vince! I libri premiano sempre”, giunto alla sua terza edizione consecutiva e presentato questo pomeriggio a Grosseto, alla presenza dei rappresentanti dell’amministrazione comunale, dei dirigenti scolastici e degli insegnanti.

Il progetto, che ha l’obiettivo di avvicinare i ragazzi alla lettura attraverso una gara tra scuole, è stato ideato e curato da Olivia Goffredi e Petra Paoli e finanziato interamente da Banca Tema e Tema Vita, l’associazione mutualistica di Banca Tema, e coinvolge circa mille alunni delle quinte elementari degli Istituti comprensivi presenti nelle province di Grosseto e Viterbo.

Stiamo incontrando tutte le classi per presentare il progetto e consegnare loro i libri scelti – commentano Olivia Goffredi e Petra Paoli -. I ragazzi ci accolgono con entusiasmo e curiosità”.

Questa la bibliografia selezionata per le gare: “La danza delle rane” di Guido Quarzo e Anna Vivarelli, edito da Editoriale Scienza; “Katitzi” di Katarina Taikon, edito da Iperborea; “Annie. Il vento in tasca” di Roberta Balestrucci Fancellu, edito da Sinnos; “La conferenza degli animali” di Erich Kästner, edito da Piemme; “Streghe di Benevento: la stagione dei malefici” di John Bemelmans Marciano, edito da Primavera Edizioni; “Cole Tiger e l’esercito fantasma” di Federica D’Ascani, edito da Sinnos; “Storie della storia del mondo” di Laura Orvieto, edito da Giunti; “Appunti, cose private, storie vere e inventate di Matita HB” di Susanna Mattiangeli, edito da Il Castoro.

L’iniziativa, negli anni passati, ha riscosso una grande partecipazione dei ragazzi coinvolti, i quali si sono dimostrati da subito molto interessati al progetto.

Percepire la partecipazione dei ragazzi e il loro entusiasmo è la soddisfazione più grande per noi – afferma il presidente di Banca Tema, Valter Vincio -. Come Banca di credito cooperativo abbiamo il dovere di sostenere non solo lo sviluppo economico del territorio, ma anche la crescita morale e culturale delle nostre comunità”.

Banca Tema ha deciso di investire risorse in questa iniziativa – aggiunge il direttore generale di Banca Tema, Fabio Becheriniperché siamo certi che la lettura e la conoscenza siano la base per la formazione dei cittadini attivi del prossimo futuro e aiutino le nuove generazioni a crescere più consapevoli della realtà in cui viviamo”.

Le gare di lettura – conclude Francesco Gentili, presidente di Tema Vita – sono prima di tutto un gioco, tuttavia, al tempo stesso serviranno ad abituare i ragazzi alla lettura, con preparazione, allenamento e correttezza, valori fondamentali per i loro progressi didattici e la crescita personale di ciascuno”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su