L’olio e le ricette di chef Shady tornano su Rai Uno

Dall’olio alla farine antiche, chef Shady Hasbun di Massa Marittima sarà protagonista di un doppio appuntamento per valorizzare l’eccellenza enogastronomica locale.

Il cuoco si prepara a vivere un finale di settimana particolarmente intenso che lo vedrà prima intervenire come maestro di cucina tra gli ospiti di “Buono a sapersi” su RaiUno e successivamente coordinare come direttore artistico il festival di spessore regionale “Farina del tuo sacco” nella stessa Massa Marittima.

Venerdì 17 novembre, a partire dalle 11.00, chef Shady sarà ancora una volta ospite del programma su alimentazione e salute condotto da Elisa Isoardi per illustrare le proprietà del cibo per il benessere e l’importanza di una spesa di qualità. Migliaia di persone sono state impegnate nelle ultime settimane nella raccolta delle olive, dunque la puntata di “Buono a sapersi” sarà particolarmente d’attualità e sarà dedicata proprio ad un prodotto d’eccellenza del territorio toscano come l’olio. Oltre ad illustrarne le caratteristiche e le proprietà nutritive, chef Shady avrà il compito di presentare il suo utilizzo in cucina e di realizzare un piatto fortemente locale come la bruschetta che sarà preparata in quattro varianti: vegetariana, dolce, con la carne e con il pesce.

Il secondo evento è in programma domenica 19 novembre proprio a Massa Marittima e vedrà chef Shady curare l’intero programma della prima edizione di “Farina del tuo sacco. Le farine antiche: ricette di una volta, pane e pasta“. Il festival rappresenterà un punto di incontro e di confronto tra associazioni, produttori e consumatori che sarà scandito da un ricco calendario di iniziative che, dalle 10.00, si svilupperà tra mercatini di sapori, degustazioni, cooking show e musica.

«Prima a RaiUno e poi a Massa Marittima. Prima l’olio e poi le farine – commenta chef Shady -. La cucina e i prodotti del territorio sono protagonisti in due importanti appuntamenti che confermano ancora una volta l’eccellenza dell’enogastronomia locale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top