Concorso straordinario per le scuole, la Cgil: “Candidati costretti a girare per la Toscana”

Arriva il ‘Gioco dell’oca dell’Usr – Ufficio regionale scolastico“: è la provocazione lanciata dalla Flc Cgil per denunciare che, come nel gioco dell’oca, i candidati al concorso sono costretti a girare per la Toscana.

La procedura infatti, ad oggi prevede che i candidati si rechino due giorni consecutivi nel luogo della sede del concorso, una volta per il sorteggio delle tracce e il giorno successivo per sostenere la prova. Le sedi da raggiungere sono 8 in tutta la Toscana, da Massa Carrara a Camaiore, da Bucine a Pisa e vengono assegnate ai candidati su sorteggio casuale.

La Flc ha organizzato questa mobilitazione per chiedere all’Usr di applicare una procedura già in uso in altre regioni: ovvero la commissione d’esame, una volta terminate le estrazioni dei candidati presenti, provvede d’ufficio ad estrarre le tracce di chi non può presentarsi e le invia agli interessati all’indirizzo mail indicato nella domanda di partecipazione.

Abbiamo deciso di organizzare questa mobilitazione perchè riteniamo che questa procedura gravi troppo sulle spalle dei candidati, che sono per la maggior parte precari e che quindi già vivono una situazione lavorativa svantaggiata – spiega Cristoforo Russo, segretario provinciale -. Infatti, proprio perchè precari, sono costretti a prendere un permesso lavorativo non retribuito per due giorni, inoltre le sedi sono piuttosto lontane da Grosseto ed implicano un viaggio impegnativo sia dal punto di vista economico che del tempo. Un’alternativa facilmente percorribile c’è e noi non possiamo accettare che non venga presa in considerazione, non possiamo lasciare i precari della scuola soli, ancora una volta in difficoltà”.

L’estrazione della traccia, così come è organizzata ora, pone delle problematiche anche alle scuole che avranno difficoltà a sostituire tutti gli assenti e quindi a garantire lo svolgimento della normale attività didattica.

Il Gioco dell’Oca dell’Usr é stato lanciato sulla pagina Facebook della Flc Cgil Grosseto e in breve tempo si è diffuso con gli hashtag #trovalatraccia e #giocodellocadellUSR; stanno partecipando alla mobilitazione, condividendo l’immagine del gioco, molti insegnanti precari, cittadini solidali alla protesta, oltre che le altre sezioni della Flc della regione.

Questa iniziativa si inserisce all’interno di un percorso avviato dalle tre sigle sindacali, Cgil, Cisl e Uil, per sollecitare l’Ufficio scolastico eegionale ad approvare che sia la Commissione, delegata dai candidati, a sorteggiare la traccia ed inviarla via mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top