Notizie dagli Enti

CGIL, CISL e UIL Toscana revocano lo sciopero di Sei Toscana del 2 dicembre

Il 26 novembre scorso si è svolto l’incontro tra CGIL, CISL e UIL Toscana e Sei Toscana, sulle problematiche che avevano portato a proclamare una giornata di sciopero il 2 dicembre.

Durante l’incontro, Sei Toscana ha presentato un riassunto del piano industriale e gli obiettivi aziendali che intendono perseguire in questi 20 anni di affidamento del servizio. Le organizzazioni sindacali hanno ribadito la loro netta contrarietà all’ipotesi di affidamento di parti del servizio a soci di Sei Toscana, che non rispetta lo spirito politico della legge regionale e la gara di Ato Sud, prendendo atto della disponibilità aziendale ad aprire un percorso su tutte le problematiche da affrontare nei prossimi tre mesi. In questi 90 giorni, grazie alle pressioni delle organizzazioni sindacali sulle istituzioni, a partire da Ato Sud, e vista la compattezza dei lavoratori sul respingere tale ipotesi, Sei Toscana si è impegnata a fermare qualsiasi progetto che veda la divisione del territorio, del servizio, e dei lavoratori impegnati su tutto Ato Sud.

Su queste basi è stato firmato un verbale di intesa, ed è stato revocato lo sciopero del 2 dicembre. Nei prossimi giorni si aprirà il confronto partendo dal passaggio dei dipendenti comunali e dei dipendenti dei diversi gestori che non sono confluiti in Sei Toscana. E’ chiaro che l’attenzione deve restare alta, così come l’impegno delle istituzioni, e di tutti noi su questa materia. Sarà cura di queste organizzazioni sindacali informare tutti i dipendenti dello stato della trattativa.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button