Grosseto commemora le vittime delle foibe: cerimonia in Comune per il Giorno del ricordo

Con il patrocinio del Comune di Grosseto, domenica 10 febbraio si terrà l’iniziativa dedicata al ricordo delle vittime dei tragici eventi legati alla pratica delle foibe.

L’evento avrà luogo nella sala consiliare del Comune. L’amministrazione sarà rappresentata dal sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna e dal presidente del Consiglio comunale Claudio Pacella. Saranno presenti i consiglieri comunali Manuele Bartalucci, Bruno Ceccherini, Mario Lolini, Stefano Pannini e Gino Tornusciolo. Interverrà come relatore, in rappresentanza del Comitato 10 febbraio, il giornalista Lorenzo Salimbeni.

È nostro inderogabile compito rendere onore a quei compatrioti che tanto hanno sofferto in quegli anni così bui per il genere umano – sostengono il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna e il presidente del Consiglio comunale Claudio Pacella -. Ciò che deve premerci sottolineare è l’esempio che quelle persone possono rappresentare per tutti noi: questa giornata deve contribuire a renderci tutti quanti ancora più italiani e fieri di esserlo. Ricordare i nostri fratelli significa ricordarsi di essere tutti figli di questa terra e di questa bandiera. Il nostro augurio è che questa giornata possa e debba rafforzare il nostro senso di identità nazionale. La loro volontà di italianità deve essere la nostra. La reiterazione di quei fatti incredibilmente criminosi si trasformerà così nella reiterazione di un ricordo, che sarà da noi tradotto in passione e profondo rispetto per la nostra Italia e coloro che hanno versato il loro sangue per viverla e costruirla. Solo così l’esilio ed il martirio di tutti quei nostri compatrioti avrà avuto giusta celebrazione“.

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare: l’iniziativa avrà inizio alle 16. In seguito, alle 17, avverrà la posa di una targa commemorativa nell’atrio comunale in onore delle vittime italiane delle persecuzioni concluse con i criminosi fatti delle Foibe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top