Salute

Centrali operative territoriali: Asl approva progetti esecutivi, due saranno in Maremma

L’ammontare degli investimenti è di oltre un milione e mezzo di euro

L’Asl Toscana sud est ha approvato i progetti esecutivi delle otto Centrali operative territoriali che nasceranno nelle province di Arezzo, Grosseto e Siena. Saranno tre nel territorio aretino, tre nel senese e due nel grossetano. L’importo complessivo delle risorse messe in campo, in parte provenienti dal Pnrr, ammonta ad oltre un milione e mezzo di euro.

“Abbiamo rispettato il cronoprogramma per rispondere agli obiettivi previsti dal Pnrr nel Contratto istituzionale di sviluppo sottoscritto tra Regione Toscana e Ministero, protocollo che prevedeva l’approvazione dei progetti entro il 31 dicembre 2022 – dichiara il direttore amministrativo della Asl Toscana sud est Antonella Valeri – Le Centrali operative territoriali (Cot) sono strutture organizzative che hanno l’obiettivo di coordinare i servizi del territorio, assicurando una stretta sinergia fra rete di emergenza-urgenza, l’ospedale e i servizi territoriali e domiciliari. In pratica dovranno diventare il cuore della riorganizzazione della sanità territoriale prevista dal Pnrr. Il termine per la loro realizzazione e piena operatività è fissato al 31 marzo 2024”.

Lungo il percorso tracciato dal Dm 77, nell’area dell’Asl Toscana sud est le Cot sostituiranno le Acot (Agenzie di continuità ospedale-territorio), fondamentali nel periodo dell’emergenza Covid e già fondamentali soprattutto nella gestione della cronicità.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button