Pubblicato il: 29 Giugno 2019 alle 11:03

Colline del FioraPolitica

Una cena di beneficenza in memoria di Massimo Detti

Il gruppo politico mancianese "E' ora" ha organizzato una cena in ricordo di Massimo Detti, ad un anno dalla sua scomparsa

Il gruppo politico mancianese “E’ ora” ha organizzato una cena in ricordo di Massimo Detti, ad un anno dalla sua scomparsa.

Detti è stato un agronomo molto noto in tutta la regione ed è stato presidente dell’Ordine professionale per 10 anni. Nella sua vita è stato anche molto attivo nella politica locale, tra i fondatori di “E’ ora”, il gruppo civico che raccoglie persone con estrazioni politiche diverse, ma con una visione di territorio comune e con progetti di sviluppo condivisi.

E’ proprio in quei progetti che Detti ha messo a disposizione la propria professionalità e le proprie idee, affermandosi come uno delle guide politiche del gruppo. Sempre vicino alle politiche di sinistra, Detti si adoperava per migliorare la vita di chi vive questo territorio, che lui amava profondamente,con rispetto per le persone,dei suoi compagni e di chi non la pensava come lui.

Per noi – spiega Alberto Bertinelli, uno dei rappresentanti del gruppo – è stato uno dei padri fondatori di ‘E’ Ora’, è anche grazie al suo sostegno e alle sue indicazioni che siamo riusciti a radicarci sul territorio. Massimo era un uomo forte, determinato, intelligente e saggio. Una persona che si è sempre interessata al territorio, che sentiva la responsabilità politica del pensare al bene comune. Con questa cena abbiamo voluto rendergli omaggio, tutti noi lo ricordiamo con affetto e stima; a distanza di un anno Massimo ci manca come il primo giorno, ci mancano i suoi consigli, la sua visione e il suo sguardo che partiva sempre da una prospettiva diversa”.

Grazie alla cena sono stati raccolti fondi per una donazione in nome di Massimo Detti all’Airc, Fondazione per la ricerca sul cancro. Il gruppo “E’ Ora” ha anche omaggiato la famiglia Detti con una targa.

Massimo era così, quando si appassionava ad una cosa, prima ancora della cosa in sè, per lui c’era la passione per il progetto nel quale si tuffava con tutto se stesso“. I compagni e gli amici del gruppo “E’ Ora”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su