Catturava uccelli e chiudeva il gatto nella gabbia per farli mangiare vivi: denunciato cacciatore

Un cacciatore è stato fermato, questa mattina intorno alle 5:00, a Civitella Marittima dalle guardie della Lac. L’uomo  aveva inserito un gatto all’interno di una gabbia di cattura dove precedentemente erano rimasti intrappolati due passeri (specie di fauna protetta), purtroppo solo uno di questi è riuscito a fuggire all’apertura del cancello della  gabbia, l’altro è stato ucciso dal gatto chiuso al suo interno.

Le due gabbie trappole erano state posizionate all’interno di un terreno agricolo con alcune vecchie baracche in legno, dove sotto un bancale era stato nascosto un fucile da caccia con decine di cartucce.

Da un controllo fatto a seguito dell’appostamento, il bracconiere è risultato con regolare porto d’armi e licenza di caccia.

Sequestro bracconiere Civitella 2L’ispezione nella proprietà del cacciatore  ha consentito di recuperare, oltre il fucile da caccia decine di cartucce, vari mezzi illegali per la caccia, un laccio attivo per la cattura della fauna selvatica  e 16 tagliole per la cattura di  piccoli uccelli, oltre sei  quaglie illegalmente detenute.

Il cacciatore è stato denunciato per esercizio di caccia in giorno di silenzio venatorio, uso di mezzi vietati, detenzione illegale di munizioni a palla (in quanto non denunciate), omessa custodia di armi, detenzione illegale di fauna selvatica e maltrattamento e uccisione di animali.

Sul posto è intervenuta su richiesta delle guardie della LAC una pattuglia della polizia provinciale di Grosseto, che ha provveduto al sequestro  di tutto il materiale illecito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top