Castiglione della Pescaia

Castiglione: Farnetani traccia un bilancio del 2012 e promette: “Nel 2013 aliquote base Imu per chi lavora e nuove case per i residenti”

La fine del 2012 ha chiuso il secondo anno d’insediamento della Giunta Farnetani.

A questo proposito, il sindaco di Castiglione della Pescaia traccia un bilancio dell’anno appena trascorso, che definisce “tra i più difficili che il paese abbia vissuto”, fissando però le linee guida che consentiranno di guardare al futuro con ottimismo:

“Partecipazione e trasparenza sono e saranno i presupposti che determinano il rapporto di questa amministrazione con i propri cittadini. Per questo, mi preme delineare la situazione attuale del nostro Comune.

Castiglione, insieme ad Orbetello, si colloca tra i Comuni che hanno registrato un maggior numero di tagli per i trasferimenti statali: nella provincia di Grosseto si sono registrati 20 milioni di euro in meno in fatto di contributi. Se si considera che nel 2010 le nostre casse hanno ricevuto trasferimenti per un totale di 1 milione e 800 mila euro e che nel 2013 questa cifra è scesa vertiginosamente a 323 mila euro, sarà facile intuire le difficoltà economiche che stiamo attraversando.  Per comprendere le difficoltà di realizzare opere nuove, si aggiungano inoltre i limiti che riguardano i pagamenti imposti dal Patto di stabilità e che si riferiscono al settore dei lavori pubblici”.

“Nonostante questo, – continua Farnetani –  abbiamo già finanziato il primo stralcio della Casa di riposo, l’ampliamento del cimitero esistente, la sistemazione del lungomare di Levante, l’ampliamento di alcuni parcheggi, la realizzazione dei posti macchina nella zona delle Rocchette e la costruzione di bagni pubblici a Tirli, confermando anche la scelta definitiva del sito del nuovo cimitero che sarà realizzato in Val di Loro.

Di certo, se le cose non cambiano, saranno previsti ulteriori tagli sui servizi al cittadino e su quelli socio-sanitari, gestiti dall’Ente attraverso la Società della Salute. Per quanto ci riguarda, abbiamo operato per non peggiorare la situazione, stabilendo le aliquote base Imu per le prime case e per le attività produttive, al fine di agevolare chi lavora sul nostro territorio, e abbiamo ridotto le aliquote del settore agricolo.

A questo proposito, voglio sottolineare una novità: parte del gettito Imu del 2013 entrerà nelle casse comunali, ad eccezione di quanto pagato per gli immobili ad uso produttivo di categoria D (alberghi, capannoni industriali, ecc…): in virtù di questa norma, la Giunta si adopererà per ridurre le aliquote sulla prima casa”.

Per quanto riguarda le imposte, il 2013 vedrà il debutto di una nuova tassa sullo smaltimento dei rifiuti, che comprende anche i servizi comunali dedicati e che sostituirà la Tarsu: “Compito di questa amministrazione – prosegue il sindaco di Castiglionesarà definire in termini precisi questa nuova imposta che andrà a coprire l’intero costo del servizio sul quale ci auguriamo di avere un notevole risparmio, grazie all’avvio degli impianti previsti dal Piano Rifiuti e grazie all’affidamento dell’intero servizio al gestore unico”.

Nel 2012, il Comune di Castiglione ha fatto registrare ottimi risultati nell’ambito dello  smaltimento dei rifiuti: “L’estate scorsa ha segnato grandi passi in avanti nell’incremento del servizio di raccolta differenziata – continua Farnetani -. Per quello che riguarda il nuovo anno, il servizio è già stato affidato al gestore unico che si occuperà del ciclo dei rifiuti e di tutti gli investimenti strutturali di questo settore: un passo che consentirà al nostro Comune di risparmiare risorse su questo capitolo di spesa.

A questo proposito, vorrei chiarire un punto fondamentale sollevato dal Mat, che sostiene erroneamente come il nostro Comune dovrebbe pagare una maggiorazione sulla tassa dei rifiuti per non aver rispettato i patti sulla raccolta differenziata: la suddetta ecotassa, che a Castiglione si paga in base al raggiungimento delle quote di raccolta della differenziata, risulta essere la più cara di tutta la provincia di Grosseto, proprio per una decisione della precedente amministrazione di centro-destra all’interno della cui maggioranza c’era anche il Mat”.

“Per quel che concerne il turismo, invece, – precisa il sindacoabbiamo superato una stagione difficile con un calo di arrivi e di presenze, ma con un sistema che ha retto allo scossone della crisi. Un bilancio quindi sufficientemente positivo che, sono sicuro, ha dato a tutti gli operatori del settore nuovi spunti per affrontare il 2013”.

E sulle aree Peep, una tematica molto sentita dalla maggior parte dei Castiglionesi, Farnetani dichiara: “Il progetto che stiamo mandando avanti riguarda la realizzazione di nuove unità abitative nella zona adiacente ai campi da tennis, su cui verranno individuati tre lotti destinati all’edilizia residenziale pubblica, con l’assegnazione degli stessi alle cooperative: contiamo così di andare incontro alle necessità degli abitanti in fatto di prime abitazioni. Le nuove case saranno a basso impatto ambientale e ad alto risparmio energetico. Sono previste infatti opere di mitigazione paesaggistica concertate con la Regione e la Provincia per ridurre l’impatto dell’espansione residenziale”.

“Nonostante le difficoltà affrontate durante l’anno passato – conclude il sindaco -, sono sicuro che mantenendo le posizioni attuali, senza retrocedere sui punti fondamentali che determinano la nostra economia fondata sul turismo e sull’accoglienza, sapremo guardare al futuro in modo propositivo, ponendo di fronte a noi nuovi traguardi capaci di assicurare al nostro comune una ripresa graduale, ma sicura.

Al centro dei nostri progetti rimangono le famiglie, la sicurezza, i nuovi stimoli ad incrementare qualità e servizi declinati sul turismo ed il massimo contenimento delle imposte comunali per incentivare il lavoro e le piccole imprese. La nostra amministrazione desidera già gettare uno sguardo al 2013, con l’intento di non indietreggiare sui risultati raggiunti, nell’ottica di un giusto ottimismo per il futuro”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button