Home Castiglione della Pescaia Italo Calvino e l’universo femminile: al via il ciclo di incontri in biblioteca

Italo Calvino e l’universo femminile: al via il ciclo di incontri in biblioteca

Ecco il programma delle iniziative

di Redazione
0 commento 130 views

Castiglione della Pescaia. Per il mese di marzo, periodo solitamente associato all’universo femminile, l’amministrazione comunale di Castiglione della Pescaia ha deciso di ricordare Italo Calvino a 100 anni dalla sua nascita con appuntamenti dedicati a questa tematica.

Tutti gli appuntamenti si svolgeranno alle 17.00 nella biblioteca comunale di piazza Garibaldi a partire da venerdì 10 marzo, quando gli attori del Teatro Studio proporranno “La nuvola di smog”, un racconto ecologista che si svolge in una città perennemente avvolta dallo smog dove la fidanzata del protagonista, con il suo fare civettuolo e leggero, sembra portare una ventata di primavera, per continuare con venerdì 17 marzo, dove si terrà il consueto incontro con le fiabe italiane interpretate dagli attori della compagnia AnimaScenica per finire con l’appuntamento di Stefano Adami, che venerdì 24 marzo parlerà di Calvino e le donne.

«Proseguiamo con successo nella presentazione degli aspetti più inediti – spiega il sindaco Elena Nappi, che segue in prima persona le politiche culturali dell’amministrazione comunale – dell’autore pubblicato in tutto il mondo e amato da lettori di ogni età anche per il suo particolare interesse nei confronti del mondo femminile. Lo troviamo spesso affermare nei suoi scritti che nella sua vita ha incontrato donne di grande forza e di non poter vivere senza una donna al suo fianco. Infatti, il primo rapporto intenso, definito dallo scrittore come “forte”, lo ha avuto con la madre Eva Mameli descrivendola come una donna molto severa, austera, ma sicuramente per lui fonte di ispirazione in quanto è stata la prima donna italiana a conseguire la libera docenza presso un’università ed è conosciuta tutt’oggi come la prima e unica donna del movimento per la conservazione della natura tra le due guerre».

«Nella narrativa calviniana – aggiunge Nappi un posto di rilievo lo occupa anche la contessa attrice, poi scrittrice e scenografa, Elsa De’ Giorgi, di dieci anni più grande di lui. Tra i due ci fu uno scambio epistolare che raccoglie circa trecento lettere scritte tra il 1955 e il 1958, considerate da molti le più belle lettere d’amore del ‘900. Entrando all’interno de “Gli amori difficili” Calvino raccoglie storie che narrano una serie di relazioni amorose tra uomini e donne piene di sfaccettature, ma tutte portano l’uomo ad essere consapevole di non poter fare a meno della donna».

Un universo femminile di grande rilievo nella storia non solo dell’uomo Cavino, ma anche dello scrittore del Novecento che ha cercato di analizzare nei minimi dettagli.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy