Home Attualità Sicurezza sulle spiagge: dalla formazione per i bagnini all’addestramento dei cani da salvataggio

Sicurezza sulle spiagge: dalla formazione per i bagnini all’addestramento dei cani da salvataggio

Al via il corso di formazione per l'abilitazione dei bagnini alla somministrazione di ossigeno

di Redazione
0 commento 118 views

Castiglione della Pescaia (Grosseto). Sempre più sicuri sulle spiagge di Castiglione della Pescaia. È questa la priorità dell’amministrazione comunale, come ben evidenziato nell’ordinanza che disciplina le attività balneari per la stagione 2024.

Dal 15 giugno, e fino al 15 settembre, in tutti gli stabilimenti balneari sarà attivo il servizio di salvamento, sette giorni su sette.

I bagnini assegnati alle torrette, in adeguamento alle prescrizioni del Piano collettivo di salvataggio, dovranno essere dotati, qualora maggiorenni, di brevetto Blsd (Basic life support – Defibrillation) e nella strumentazione dovranno avere a disposizione un defibrillatore semiautomatico. Con l’intento di aumentare la professionalità dei propri assistenti bagnanti, in via sperimentale per questa stagione, il Comune ha finanziato, a proprie spese, il corso formativo per l’abilitazione dei bagnini all’utilizzo della bombola d’ossigeno.

Il corso è iniziato stamani al bagno Pinetina Nord e consentirà di avere 44 bagnini abilitati.

«La sicurezza in mare è una delle priorità di questa amministrazione – dichiara il sindaco Elena Nappi -, che ogni anno cerca di dare maggiori strumenti e dotazioni ai nostri assistenti del salvataggio in modo che il loro intervento, quando necessario, sia sempre più utile e competente. Dopo i corsi per conseguirei il brevetto da bagnino ed i corsi per l’utilizzo del defibrillatore, abbiamo deciso di finanziare anche i corsi per abilitare i nostri assistenti bagnanti all’utilizzo della bombola di ossigeno che si trova nella dotazione di salvataggio, ma che può essere utilizzata solo da medici o infermieri, pertanto fino ad oggi rimaneva inutilizzata se non c’era personale abilitato. Dal 15 giugno i nostri bagnini saranno abilitati al suo utilizzo e potranno dare un maggiore ed immediato contributo alla salvezza dei bagnanti nelle situazioni di difficoltà. Questa abilitazione appare per la prima volta in Toscana in maniera sperimentale nella nostra ordinanza balneare e crea un importante modello da seguire per tante altre amministrazioni».

Il tema della sicurezza in mare e della tutela dell’ambiente marino è importante anche per i bambini, che sempre più spesso vengono coinvolti in giornate di sensibilizzazione. È questo lo scopo della giornata dimostrativa di addestramento per “cani bagnino” che la Sics – Scuola italiana cani salvataggio proporrà sabato 15 giugno, a Castiglione della Pescaia, ai bambini dei centri estivi.

L’appuntamento è alla Green Beach, alle 11, dove i volontari conduttori con i loro cani daranno dimostrazione di come si effettua un salvamento in mare e i bambini avranno la possibilità di giocare in acqua e nuotare con i cani bagnino in totale sicurezza.

La Scuola italiana cani salvataggio è un’associazione di volontariato di Protezione Civile e rappresenta una delle più antiche organizzazioni europee per la preparazione dei cani da salvataggio nautico e dei loro conduttori. In 30 anni di attività, le Unità cinofile Sics hanno salvato la vita a centinaia di persone.

In molti comuni lavorano in progetti di sicurezza balneare in affiancamento alla Guardia Costiera. Le Unità cinofile operative sono addestrate ad operare in qualsiasi condizione meteo-marina e su ogni tipo di mezzo, dalla motovedetta all’elicottero, per effettuare operazioni di pattugliamento e salvataggio in acqua. Da tre anni svolgono servizio sulle spiagge del Comune di Castiglione della Pescaia, il sabato e la domenica, durante tutta la stagione balneare.

«Torniamo a Castiglione della Pescaia con i nostri amici a quattro zampe – spiega Salvo Gennaro, responsabile della Scuola italiana cani salvataggio della Regione Toscana – con l’obiettivo di prevenire i comportamenti a rischio nelle aree di spiaggia libera. La giornata con i ragazzi dei centri estivi alla Green Beach sarà l’occasione per diffondere la conoscenza delle principali norme comportamentali e le buone pratiche da tenere sull’arenile per il rispetto delle norme di sicurezza balneare e dell’ambiente. I cani bagnino rappresentano una risorsa molto preziosa per gli umani in quanto l’educazione fornita ai ragazzi sarà propedeutica agli adulti per l’osservanza delle regole di base».

«Il servizio di sicurezza in mare – aggiunge il sindacoè rafforzato, anche quest’anno, dalla presenza della Sics con i suoi cani bagnini che, oltre a fare giornate dimostrative come questa, svolgeranno servizio nei weekend in zone di spiaggia libera non coperte dal piano di salvamento, come Rocchette e Punta Ala».

Anche quest’anno, nei fine settimana e nei festivi di luglio ed agosto, sulla spiaggia di Casetta Civinini, a Punta Ala, e quella di Serignano a Rocchette, i volontari della Scs saranno operativi con i “cani bagnino” che, con la loro presenza, aumenteranno, in questo che è il periodo di massimo afflusso di turisti, i livelli di sicurezza della balneazione, dando maggiore tranquillità a chi frequenta le spiagge.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy