Home Castiglione della Pescaia Il ruolo della situazione climatica nel mercato delle vacanze: se ne è parlato al G20 delle spiagge

Il ruolo della situazione climatica nel mercato delle vacanze: se ne è parlato al G20 delle spiagge

La manifestazione è in corso di svolgimento a Caorle

di Redazione
0 commento 27 views

La giornata centrale del VII Destination Summit del G20 delle spiagge italiane di Caorle ha raccolto, su 8 tavoli di lavoro, 504 delegati delle maggiori 30 località balneari italiane, imprenditori del settore turistico e le associazioni nazionali e locali di categoria: nella cittadina veneziana la presenza delle delegazioni si nota dalla curiosità con cui vengono osservate le soluzioni architettoniche o infrastrutturali dell’amministrazione ospitante.

Il tema centrale del Summit, articolato nei tavoli di approfondimento, riguarda il ruolo ed il peso nel mercato delle vacanze di oggi della situazione climatica generale, vero elemento di cambiamento strutturale per le abitudini dei turisti e per le attese del mercato globale.

Il periodo che ci proietta al futuro, secondo tutti gli orientamenti e gli studi di settore e secondo i più autorevoli esperti del comparto turistico, sarà all’insegna dello stravolgimento delle stagioni, almeno per come le conosciamo ora: temperate in autunno, inverno e primavera con caldo persistente ed elevato, maggiorato in questi ultimi anni dall’1,5 ai 3 gradi a seconda delle regioni, durante l’estate. Manterremo le stesse abitudini rispetto alla vacanza balneare durante i mesi di luglio e agosto? È prevedibile un cambiamento radicale nelle abitudini vacanziere per le nostre coste. Ma, soprattutto, non è compatibile, con il ruolo di sindaco, amministrare una comunità senza fare una previsione per il futuro e sostenere il conseguente cambiamento. La grande differenza che il network del G20 delle spiagge italiane riveste, rispetto ad altri ambiti amministrativi, è l’autorevolezza raggiunta presso i suoi aderenti: le prime 20 destinazioni marine italiane decideranno all’unisono un’identica strategia per affrontare un cambio epocale delle abitudini di chi va in vacanza. Andranno rivalutate le stagionalità, i servizi e prodotti turistici offerti, i target a cui rivolgersi e verrà adottato un approccio sostenibile a 360° gradi.

Sul territorio comunale di Castiglione della Pescaia i cambiamenti climatici stanno agevolando le presenze e gli eventi oltre la stagione balneare, per questo il Comune sta spingendo sui propri operatori turistici nel fornire un’offerta ampliata alla classica stagionale per dare maggiore respiro all’economia di tutto il territorio ed ai servizi offerti a turisti e residenti.

Temperature medie 1990 – 2023

Fonte: Quantitas elaborazioni Ispra, Istat e IlMeteo.it

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy