Home Castiglione della Pescaia “L’anello della biodiversità”: il progetto di valorizzazione della Diaccia Botrona sbarca alle Baleari

“L’anello della biodiversità”: il progetto di valorizzazione della Diaccia Botrona sbarca alle Baleari

La riserva della Diaccia Botrona è un area protetta di grande interesse naturalistico

di Redazione
0 commento 90 views

Castiglione della Pescaia (Grosseto). Mentre proseguono a Castiglione della Pescaia, alla Casa Rossa Ximenes, i laboratori e gli incontri del progetto RebootMed, finalizzato alla progettazione di buone pratiche di turismo sostenibile con l’illustrazione agli stakeholder locali delle proposte e dei prodotti di ecoturismo pensati per la riserva naturale della Diaccia Botrona, il progetto di valorizzazione del sentiero “Anello della biodiversità” vola a Palma di Maiorca, nelle isole Baleari, in occasione di “Ecotourism showcase actions”. una vetrina internazionale di idee e servizi di ecoturismo.

«Poter far conoscere le caratteristiche e le potenzialità della Diaccia Botrona – afferma il sindaco Elena Nappi – ad un parterre di soggetti così competenti e compositi è un grande valore aggiunto per l’obiettivo che ci prefiggiamo, come amministrazione comunale, di diversificare le offerte turistiche del nostro territorio. Contestualmente conoscere le opportunità e le strategie di altre realtà del Mediterraneo simili a noi per conformazione geomorfologica, clima e contesto sociale è stimolante ed interessante per sviluppare nuove idee da trasferire nella nostra realtà. Avere la possibilità di condividere e confrontare progettualità replicabili nel contesto della nostra riserva naturale è motivo di orgoglio e di spinta a continuare a lavorare in questa direzione che apre nuovi orizzonti ed occasioni».

Il progetto

RebootMed è un progetto europeo sulla promozione dell’ecoturismo e dell’economia blu realizzato da un partenariato internazionale di organizzazioni pubbliche e private di Francia, Spagna, Marocco Mauritania, Tunisia e Italia, che vede tra i partner il Gal Far Maremma. Da alcuni incontri preliminari, e grazie ad un avviso di manifestazione di idee progettuali che ha visto la presentazione da parte del Comune di Castiglione della Pescaia e di quello di Grosseto con il patrocinio della Regione Toscana del progetto “L’anello della biodiversità”, la Diaccia Botrona è stata designata come area pilota per la Toscana. E a Palma di Maiorca, alla presenza di tutti i partner e della Commissione Europea, è stato presentato il percorso di valorizzazione che verrà intrapreso nell’area grazie allo studio di fattibilità realizzato da SL&A Tourism nell’ambito di RebootMed.

La riserva della Diaccia Botrona è un area protetta di grande interesse naturalistico ed è fondamentale nella progettazione di azioni turistiche riuscire ad individuare le potenzialità e le dinamiche ecologiche che interessano il territorio, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle problematiche del suo ecosistema proponendo attività didattiche ed educative in diversi momenti dell’anno e per diversi target di turisti.

«Grazie al progetto RebootMed ho avuto la possibilità – conclude la prima cittadinadi testare i tre circuiti eco-turistici sviluppati nelle isole Baleari nell’ambito del progetto @TAG!. Queste attività, attualmente in fase di prova, stanno adottando un approccio di turismo sostenibile e di blu economy, sensibilizzando al contempo sulle questioni ambientali, sulla conservazione costiera e degli ecosistemi. Ringrazio calorosamente l’Agenzia del turismo Baleari per l’accoglienza e tutti i partner di progetto per questa importante esperienza».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy