Pubblicato il: 16 Marzo 2013 alle 12:06

Castiglione della Pescaia

Castiglione della Pescaia: il Consiglio comunale approva l’introduzione della tassa di soggiorno

Ieri si è svolto il Consiglio comunale di Castiglione della Pescaia.

In apertura dei lavori, il sindaco Giancarlo Farnetani ha manifestato l’impegno dell’Amministrazione nella definizione delle nuove linee d’indirizzo per il futuro dell’azienda Multiservizi: “C’è la necessità di rivedere l’organizzazione di questa società di proprietà del Comune, alla luce di un’ottica delineata dalla spending review, ma mantenendo i livelli occupazionali e la tipologia dei servizi espletati e configurando un nuovo modello organizzativo che trasformerà questa realtà in un’Azienda speciale”.

L’assessore alle partecipate, Daniele Bartoletti, ha quindi illustrato in dettaglio il futuro assetto della società: “Il percorso e gli obiettivi che l’Amministrazione comunale si é prefigurata per il futuro di Ams sono coerenti con quanto indicato in questi due anni e con quanto espresso nelle varie assemblee con i dipendenti. Il mantenimento di questa azienda è una priorità perchè è ritenuta fondamentale per lo svolgimento dei servizi strumentali al Comune, per la salvaguardia dei posti di lavoro e per la riorganizzazione aziendale, al fine di adeguarsi alle modifiche normative intervenute nell’ultimo anno con la spending review”.

“Per questo, – ha proseguito l’assessoreè stata valutata come opportuna la trasformazione in Azienda speciale. Si tratta di un assetto che preannuncia dei vantaggi: la sua gestione non rientra nel patto di stabilità, non incrementa o incide nel computo/costo del personale del Comune, può svolgere attività nel sociale in sostituzione di taluni servizi svolti dalla società della salute, può gestire le farmacie. Con la delibera presentata si dà mandato alla Giunta circa la riorganizzazione e le verifiche di fattibilità connesse alla trasformazione in Azienda speciale, che dovrà avvenire entro la fine dell’anno, secondo i seguenti parametri o linee guida:

1. Valutazione/razionalizzazione dei servizi svolti finalizzata al raggiungimento della massima congruità economica degli stessi (rapporto costi benifici), già avviata nell’anno in corso nel rinnovo delle assegnazioni dei servizi.

2. Ottimizzazione dei costi e spese aziendali con particolare riferimento alle remunerazioni del personale, compresi gli incarichi dirigenziali che dovranno essere in linea con quelli di pari livello dell’Amministrazione comunale.

3. Concertazione con le organizzazioni sindacali dei dipendenti e delle associazioni di categoria per individuare un percorso finalizzato ad adeguare i contratti dei lavoratori alle necessità derivanti dalla nuova conformazione giuridica dell’azienda”.

Il punto è stato approvato con immediata eseguibilità.

Per le Finanze e l’Ambiente gli assessori Federico Mazzarello e Elena Nappi hanno chiesto l’approvazione del piano finanziario Tares per il 2013.

Questo è il primo passo ufficiale e obbligatorio per l’introduzione della nuova tassa sui rifiuti che prenderà il posto della Tarsu – ha spiegato Mazzarello -. Tale approvazione permetterà ai Comuni di indicare le cifre da mettere in bilancio per questa nuova imposta governativa. L’elaborazione delle tariffe verrà fatta entro il mese di giugno, avvalendoci di studi tecnici esterni”.

Il punto è stato approvato con immediata eseguibilità.

Per il Turismo, è stata chiesta l’approvazione del Regolamento per l’introduzione dell’imposta di soggiorno.

Si tratta di un percorso fatto dall’Amministrazione insieme al Panel d’Indirizzo, composto dai rappresentanti di categoria ed associazioni – ha spiegato l’assessore al turismo Pier Paolo Rotoloni -. Da questi incontri è emersa l’esigenza di investire risorse sulla promozione del nostro territorio a fini turistici. Con piena soddisfazione del Panel, abbiamo così redatto una proposta per l’utilizzo delle entrate dell’imposta, destinando 15 mila euro per un Progetto di marketing turistico (analisi e studi per indirizzare la promozione turistica del territorio sia sul web che attraverso la comunicazione tradizionale), 65 mila euro per la gestione dell’Ufficio Informazioni e Accoglienza turistica, 85 mila euro per eventi e manifestazioni culturali e 20 mila euro per interventi a sostegno delle strutture ricettive”.

“Inoltre, – ha proseguito Rotoloniè in via di definizione un Pacchetto accoglienza pensato per i nostri visitatori, che include l’utilizzo gratuito delle biciclette per la mobilità cittadina, visite guidate gratuite nei luoghi del nostro territorio, imbarchi a costo zero per giornate di pesca-turismo, ingresso unificato per il Museo di Vetulonia e per quello della Casa Rossa Ximenes, eventi culturali e musicali ad ingresso libero. Nella stesura del regolamento sono state escluse dal pagamento di questa imposta le strutture ricettive ubicate nei centri storici delle frazioni di Vetulonia, Buriano e Tirli, le persone con handicap, i minori di 12 anni e i soggetti che affittano abitazioni al fine di espletare un lavoro nel comune di Castiglione.

Per quello che riguarda le tariffe, – ha concluso l’assessore al Turismoche saranno valide per tre anni, non siamo ancora arrivati ad una definizione precisa, anche se possiamo affermare che si aggireranno intorno ad un range che va da un minimo di 0,50 centesimi ad un massimo di 1,50 euro”.

Il punto è stato approvato con immediata eseguibilità.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su