Castiglione della PescaiaEconomiaFollonicaGrosseto

Turismo: parte dalla Maremma il camper dei diritti della Filcams Cgil

"Faccia a faccia con gli addetti ai servizi turistici sul luogo di lavoro"

Turismo, arriva in Toscana il camper della Filcams Cgil (dal 24 agosto al 2 settembre): una campagna on the road (spiagge, strade, piazze) rivolta a lavoratrici e lavoratori per informarli dei propri diritti, dal contratto alle modalità di assunzione, fino a orari di lavoro, ferie, permessi, malattia, infortunio e richiesta Naspi.

Le tappe: le coste grossetane, livornesi, massesi-carraresi e lucchesi, oltre a piazza dei Miracoli a Pisa. Il sindacato: “Occorre approdare a una nuova normalità, a un lavoro nuovo e a un nuovo modello più sostenibile e responsabile, per salari, diritti e dignità per chi lavora”.

«Il tour toscano del nostro camper – spiega Massimiliano Stacchini, segretario provinciale della Filcams Cgil – parte dalla costa maremmana. Domani mattina, alle 9.30, saremo in piazza della Chiesa a Marina di Grosseto, per poi trasferirci a Castiglione della Pescaia intorno alle 11.30 e a Follonica nel pomeriggio. Saremo in 7 a contattare sui luoghi di lavoro bagnini, addetti alla ristorazione, personale negli alberghi e in generale tutti coloro che lavorano nel comparto dei servizi turistici. In questo ambito, oramai da qualche anno, stiamo assistendo a un cambiamento di paradigma, con una difficoltà strutturale a trovare persone disponibili a lavorare nei servizi turistici per le condizioni di lavoro particolarmente precarie e impegnative. Filcams vuole parlare con i lavoratori, non solo per spiegargli quali sono i loro diritti e le condizioni contrattuali, ma anche per costruire con loro una nuova proposta di organizzazione di questo settore. In modo da migliorare le condizioni di lavoro e consentire al comparto del turismo di continuare a prosperare anche nel futuro prossimo.

Sono stati proprio gli stagionali, già segnati dalla precarietà, i più colpiti dalla profonda crisi che ha investito il settore con la pandemia. Retribuzioni scarse, turni massacranti, riposi settimanali negati, straordinari non pagati, contratti nazionali elusi: è questa la realtà predominante di un settore dove il lavoro irregolare tocca il 70%, quello precario il 40% e a tempo parziale il 60%. Un contesto nel quale stridono le polemiche sulla mancanza di personale accese sulla stampa fin dall’inizio della stagione, che vorrebbero attribuire la carenza di addetti nella filiera al reddito di cittadinanza, senza considerare la sempre più scarsa attrattività di posizioni lavorative la cui professionalità non viene riconosciuta e che sconfinano nello sfruttamento».

Con il camper #TurismoSottosopra (l’hashtag della campagna on the road) viaggia tutta l’informazione necessaria alle lavoratrici e ai lavoratori per gestire la stagione, dal contratto alle modalità di assunzione, a orari di lavoro, ferie, permessi, malattia e infortunio; dalla corretta retribuzione alle procedure per richiedere la Naspi alla fine del periodo di lavoro. La mèta del viaggio è unica: salari, diritti e dignità per chi lavora. Dal camper i delegati e i funzionati della Filcams Cgil si sposteranno nelle spiagge, nelle strade e nei luoghi del turismo per fare volantinaggi e consulenze a lavoratori e lavoratrici.

Quest’anno, per la prima volta dall’inizio dell’emergenza sanitaria, il mondo del turismo ha recuperato terreno, ma le condizioni di lavoro non sono migliorate, anzi, è sulla riduzione del costo del lavoro che le aziende puntano prevalentemente per bilanciare le perdite dei due anni precedenti: a farne le spese sono sempre lavoratrici e lavoratori.

È necessario e urgente avviare un profondo cambiamento: mettere il turismo sottosopra, come recita la campagna della Filcams, significa ribaltare la prospettiva e mettere al centro il lavoro, garantendo innanzitutto diritti e tutele alle lavoratrici e ai lavoratori stagionali, per approdare a una nuova normalità, a un lavoro nuovo e a un nuovo modello di filiera più sostenibile e responsabile, con l’obiettivo di determinare, anche attraverso il rinnovo dei contratti nazionali, le condizioni per un’occupazione stabile, regolare e dignitosa.

Il camper Filcams #TurismoSottosopra, sarà sulle coste della Toscana da mercoledì 24 agosto fino al 2 settembre, con le seguenti mete: il 24 agosto sarà sulla provincia di Grosseto, dal 25 al 26 agosto sulla provincia di Livorno, dal 29 al 30 agosto sulla provincia di Massa Carrara, il 31 agosto sulla provincia di Pisa, per terminare il 1° e 2 settembre sulla provincia di Lucca.

Il programma

24 agosto mattina: Grosseto, Marina di Grosseto; pomeriggio Follonica;

25 agosto pomeriggio: Livorno, Marina di Donoratico e Castagneto Carducci;

26 agosto mattina: parco Cavallino matto e stabilimenti balneari. Pomeriggio Marina di Bibbona e Rosignano;

29 agosto: Massa Carrara, spiaggia libera la Rotonda Marina di Carrara;

30 agosto: spiaggia libera Pontile Marina di Massa;

31 agosto: Pisa, piazza dei Miracoli (tutto il giorno);

1° settembre: Lucca, piazza Napoleone (la mattina)

2 settembre: Viareggio (piazza Mazzini), Lido di Camaiore e Forte dei Marmi.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button