Pubblicato il: 14 Ottobre 2019 alle 11:04

Economia

Etichettatura e sicurezza alimentare: la Camera di Commercio apre uno sportello per le imprese

La legislazione sulla sicurezza e l'etichettatura dei prodotti alimentari è stata arricchita da importanti contributi

La legislazione sulla sicurezza e l’etichettatura dei prodotti alimentari è stata arricchita da importanti contributi. Le nuove norme, emanate a livello europeo e nazionale, hanno creato un quadro giuridico che comporta la necessità di alcuni adeguamenti da parte delle imprese.

Per aiutare le aziende ad interpretare correttamente la normativa e ad affacciarsi su nuovi mercati, la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, in collaborazione con il Laboratorio chimico della Camera di Commercio di Torino, ha attivato lo Sportello di primo orientamento sull’etichettatura e la sicurezza alimentare, che fornisce assistenza tecnica e legale da parte di personale qualificato ed esperto in relazione alle seguenti tematiche:

  • sicurezza alimentare: autocontrollo, rintracciabilità, materiali a contatto con gli alimenti, allergeni, trasporto alimenti, etc.;
  • etichettatura: studio dei contenuti inseriti in etichetta (inserimento dei dati mancanti, adeguatezza della terminologia, etc.) e dell’etichettatura nutrizionale sulla base della normativa vigente;
  • etichettatura ambientale: chiarimenti sulle informazioni da inserire sull’imballaggio per la corretta raccolta da parte dell’utilizzatore finale, favorendo il processo di riutilizzazione, di recupero e riciclaggio degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio;
  • vendita in Unione Europea ed esportazione extra Unione Europea dei prodotti alimentari: indicazioni riguardo alle fonti istituzionali da consultare per vendere ed esportare nei diversi Paesi, orientamento sui requisiti cogenti (analisi e documentazione) nei singoli Paesi extra Unione Europea.

A chi si rivolge il servizio e come si accede

Il servizio si rivolge alle imprese del comparto agro-alimentare con sede o unità locale nelle province di Livorno e Grosseto. Per accedere occorre inviare per posta elettronica all’indirizzo [email protected] uno specifico quesito in materia di etichettatura e sicurezza alimentare. Sul sito camerale è disponibile l’apposita modulistica. La Camera di Commercio, dopo aver valutato la tematica e la complessità del quesito, risponderà per posta elettronica nel termine massimo di 10 giorni lavorativi. In alcuni casi potrà essere proposto un colloquio di approfondimento tramite Skype o valutata con l’azienda l’opportunità di organizzare incontri personalizzati presso la sede camerale.

Costi

Per accedere al servizio è previsto il pagamento di una tariffa agevolata di 40 euro oltre Iva, a titolo di rimborso parziale dei costi sostenuti dalla Camera di Commercio per avvalersi delle competenze tecniche del Laboratorio chimico, fino ad esaurimento del fondo stanziato.

Per usufruire dell’agevolazione le imprese dovranno risultare iscritte al Registro Imprese per le province di Livorno e Grosseto, e dovranno altresì essere attive, in regola con il pagamento del diritto annuale alla Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno ed in possesso del Durc (Documento unico di regolarità contributiva).

La Camera di Commercio verificherà il possesso dei requisiti da parte dell’impresa per usufruire dell’agevolazione e valuterà la tematica e la complessità del quesito, dopodiché risponderà via e-mail, indicando l’importo da pagare.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su